You are here
Home > In Primo Piano > Monica Saba: un gregge da Food Cheese Designer

Monica Saba: un gregge da Food Cheese Designer

Monica saba1

 Una donna che fa onore all’imprenditoria femminile in Sardegna.  Monica Saba, giovane imprenditrice di Arbus, possiede la giusta quantità di creatività, originalità nell’idea d’impresa, e  un curriculum ricco d’esperienze.  Per questi motivi, ha ricevuto il Premio “De Terra”. Un riconoscimento che il ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali assegna ogni anno a sei donne che in tutta Italia si sono distinte per l’impegno e la passione in attività agricole.
Creatività e originalità  d’impresa, il rispetto dell’ambiente, la volontà e la capacità di mettere sul mercato prodotti di alta qualità, caratterizzati da tipicità e salubrità sono le caratteristiche che vengono valutate per attribuire il riconoscimento. La  giovane imprenditrice  con il suo curriculum ricco di esperienze che hanno inizio nel 2001 quando, seguendo una tradizione di famiglia, diventa coltivatrice diretta e allevatrice di capre. Nel 2005, ha aperto il minicaseificio “Gennè Sciria” per trasformare il latte che proviene dal gregge alimentato da erbe aromatiche ed endemiche per ricavare formaggi e ricotte dalle particolari qualità nutrizionali, sensoriali e dalle caratteristiche organolettiche eccellenti.  Il rispetto  della natura  e l’aiuto di importanti partner quali Edilana e Casa Verde Co2, hanno contribuito a farla diventare una Food Cheese Designer.20120503_capra_d0 

Ha introdotto nella sua azienda un packaging realizzato con tessili selvatici di lana autoctona sarda termo igrometrica (firmata Edilana) che permette di mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche del formaggio. Ha creato un binomio tra arte e sapori realizzando abiti e cofanetti che avvolgono i suoi formaggi. Pluripremiata in numerosi concorsi (tra i più importanti c’è una menzione speciale per il packaging al Caprino d’Oro2012), Monica è attualmente vicepresidente del Consorzio turistico Ciao e vice coordinatrice regionale Coldiretti Sardegna. Nel 2013 si è avvicinata a nuovi progetti come l’utilizzo dei forni solari del Re Sole, realizzati sempre con isolante termico di Edilana, che consentono di cucinare senza gas ed elettricità usando semplicemente la radiazione solare diretta, eliminando così totalmente le emissioni di C02. Questo le ha fatto vincere il primo premio regionale e il titolo di “cuoca solare” organizzato dal Distretto di democrazia solare. Attualmente Monica organizza a Gennè Sciria, in collaborazione con esperti del settore, dei percorsi sensoriali e workshop di food designer. L’arte di fare il formaggio, una tradizione antica che si tramanda da generazioni, si trasforma in un’attività  che coinvolge visitatori e scolaresche.

Rebecca Floris

Top