You are here
Home > Eventi > Mare Nostrum: atmosfere napoletane al Teatro Lirico di Cagliari

Mare Nostrum: atmosfere napoletane al Teatro Lirico di Cagliari

Roberto Iuliano

La Stagione concertistica 2015 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue mercoledì 15 aprile alle 20.30 (turno A) con il settimo appuntamento: il tenore Roberto Iuliano e l’ensemble ViaToledo Classic si esibiscono in un recital d’atmosfera partenopea, intitolato Mare nostrum, attraverso l’interpretazione delle più celebri e popolari canzoni napoletane. L’ensemble ViaToledo Classic è composto da: Alfonso Lamberti (mandolino), Nicola Giglio (chitarra classica), Candido Del Pizzo (fisarmonica), Ivan Livia (basso acustico), Claudio Livia (percussioni, tammorra, effetti percussici).

Lo spettacolo rappresenta il compendio della più bella musica popolare e tradizionale napoletana. Musica nata sulle sponde del Mediterraneo e rappresentativa delle culture dei popoli che questo mare hanno navigato, popoli che hanno lasciato la loro impronta negli autori piccoli e grandi delle nostre terre, a partire dal ‘500 sino ai primi del ‘900. A questo periodo appartiene, infatti, l’attenta selezione effettuata dall’ensemble ViaToledo Classic. Frutto di uno studio e di una rielaborazione accurata, i brani proposti sono stati scelti tra i più famosi e rappresentativi tra i generi musicali nati in questi secoli generosi; anni in cui la musica esprimeva il “sentire” del popolo, non solo quello dei “vicoli”, ma anche quello degli strati sociali più elevati. Da sempre questi due ceti si sono scambiati creazioni musicali, reinterpretandole poi ognuno con criteri diversi e dando vita a brani che rimarranno per sempre nella cultura mediterranea e che sono state eseguite dai piu celebri tenori come Enrico Caruso, Mario Lanza, Giuseppe Di Stefano, Mario Del Monaco, Alfredo Kraus, Luciano Pavarotti. È per questo che Mare nostrum parla della storia delle nostre terre esprimendosi con ricchezza di idee e di sfumature musicali ricercate ed interessanti, alla cui base c’è una rielaborazione in chiave etnica. Uno spettacolo a tratti allegro e a tratti malinconico, sempre coinvolgente in un’esecuzione di strumenti e voci che ripercorrono magistralmente cinque secoli della nostra storia.

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13. Rimane chiusa la domenica e i giorni festivi.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, fax 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube. Biglietteria online: www.vivaticket.it

VIATOLEDO classic

ViaToledo ClassicEra il 1990, quando alcuni musicisti, accomunati dalla grande passione per la musica napoletana decidono di dare vita al gruppo artistico culturale ViaToledo. Sin dall’inizio, ispirati dal mare e dal sole della loro terra natìa (Vietri sul Mare), decidono di ripercorrere, con stupendi arrangiamenti, le più belle tappe della straordinaria musica napoletana, soffermandosi particolarmente su brani e autori del ‘700, ‘800 e ‘900, secoli tra i piu generosi nella produzione di capolavori. Nel 2014 i ViaToledo, in collaborazione con il tenore Roberto Iuliano, intraprendono un nuovo progetto artistico che dà luce ai ViaToledo Classic, un quintetto strumentale composto da mandolino, chitarra classica, fisarmonica, basso acustico e percussione, che accompagna Roberto Iuliano in uno straordinario viaggio attraverso le più belle e famose canzoni classiche napoletane.

Roberto Iuliano Nato a Milano, si è diplomato con la lode e la menzione d’onore al Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” della sua città. Nel 1993 e nel 1996 è stato scelto da Marcello Abbado per rappresentare l’Italia al Kyoto International Music Festival. Nel 1995 ha vinto il Concorso Caruso a Milano e, nello stesso periodo, ha debuttato in La Traviata, nel ruolo di Alfredo, al Teatro dell’Opera Giocosa di Savona. Da allora è presente nelle stagioni liriche dei principali teatri italiani, fra cui: Massimo di Palermo, Carlo Felice di Genova, Comunale di Firenze, Regio di Parma, Donizetti di Bergamo, Opera Giocosa di Savona, Sociale di Rovigo, Giglio di Lucca, Scala di Milano, Morlacchi di Perugia, Piccinni di Bari, Sferisterio di Macerata, Festival della Valle d’Itria di Martina Franca, nonché su importanti palcoscenici internazionali quali: Opernhaus di Zurigo, Opera di Köln, Opéra de Lyon, Opera di Reykiavik, Teatro di Osaka e Atsughi; è, inoltre, presente ad Amsterdam per la Radio Tros ed a Figueira da Fox per una tournée del Teatro São Carlos di Lisbona. Ha cantato in numerose opere quali: Capuleti e Montecchi, Il matrimonio segreto, L’elisir d’amore, Don Pasquale, Don Giovanni di Gazzaniga, Romeo e Giulietta di Marchetti, Amelia al Ballo di Menotti, Così fan tutte, Don Giovanni, Leonora di Paer, La Bohéme, Gianni Schicchi, Il Signor Bruschino di Rossini, Falstaff, I lombardi alla prima crociata, Macbeth, La Traviata. È stato impegnato in Linda di Chamounix al Teatro Sociale di Bergamo ed in L’elisir d’amore e La Traviata nella tournée in Giappone del Teatro Donizetti di Bergamo; Don Pasquale al Teatro Coccia di Novara; Macbeth a Modena, Bolzano e Piacenza; Pagliacci al Carlo Felice di Genova. Nel corso della sua attività ha collaborato con importanti direttori come: Christian Badea, Bruno Bartoletti, Aldo Ceccato, Massimo De Bernart, Artur Fisher, Romano Gandolfi, Valery Gergiev, Lorin Maazel, Paolo Olmi, Stefano Ranzani, Donato Renzetti, Nello Santi e con registi quali: Georg Asagaroff, Henning Brockhaus, Liliana Cavani, Cristina Comencini, Filippo Crivelli, Willy Decker, Beppe De Tomasi, Massimo Gasparon, Alberto Madau Diaz, Jonathan Miller, Patricia Panton, Stefano Vizioli. Svolge un’intensa attività concertistica: a Tel Aviv ha eseguito un gruppo di arie verdiane, orchestrate da Luciano Berio con la Jerusalem Symphony Orchestra; ad Ankara (Turchia) ed in Giappone, per l’inaugurazione del Teatro di Akegawa, concerti di arie d’opera con orchestra; a Roma Resurrezione di Cristo di Perosi, con la direzione di mons. Pablo Colino, per il concerto del Giubileo 2000; Petite Messe solennelle di Rossini in Argentina, Venezuela, Corea (a Seoul al Rossini Festival) ed in Giappone (Osaka e Azughi); lo stesso programma viene eseguito anche con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, nella Cattedrale di Lugano per la Radio Svizzera Italiana ed al Teatro Filarmonico di Verona; Messa di Requiem di Donizetti al Teatro di Reggio Emilia; con l’Orchestra Verdi di Milano la Nona Sinfonia di Beethoven, il Requiem di Mozart e Les Noces di Stravinsky (riprese poi al Teatro Filarmonico di Verona), Stabat Mater di Rossini che ha poi eseguito all’Auditorium “Giuseppe Verdi” di Milano ed in tournée in Danimarca (Coopenaghen, Sondebourg) ed in Germania (Flensburg). Ha eseguito: Faust Symphonie al Teatro Filarmonico di Verona e la Missa K. 427 di Mozart con l’Orchestra Verdi di Milano; Nona Sinfonia di Beethoven a Gorizia; Requiem di Mozart a Messina. Ha inaugurato la Stagione concertistica del Teatro Donizetti di Bergamo. Ha inciso un oratorio inedito Domine ad adjuvandum Laudate Pueri di Boccherini; Romeo e Giulietta di Marchetti (cd); Don Giovanni di Gazzaniga e Macbeth della produzione del Verdi Festival di Parma (dvd).

Top