Tu sei Qui
Home > Eventi > Teatro Senza Quartiere – Bestie Feroci Revolution

Teatro Senza Quartiere – Bestie Feroci Revolution

Teatro Senza Quartiere – stagione 2017-18

Teatro dallarmadio

Bestie Feroci Revolution
di e con Fabio Marceddu e Antonello Murgia

TsE – via Quintino sella – Is Mirrionis – Cagliari
sabato 3 marzo – ore 21

Weekend fra teatro e musica al TsE di Is Mirrionis in via Quintino Sella a Cagliari: si parte dall’ironia graffiante e le metriche incalzanti della trap di “Royal Ismi & Co. Theatre Party” venerdì 2 marzo alle 21 con Royal Ismi, Freeboy Masu, RC Productions, Fraks e J0ker Meyers per “Musica al TsE” mentre sabato 3 marzo alle 21 spazio a “Bestie Feroci Revolution” – originale “sinfonia mosaico” del Teatro dall’armadio (Primo Premio al Festival Internazionale “Teatro Pan” di Lugano): sotto i riflettori Fabio Marceddu e Antonello Murgia per un intrigante viaggio tra parole e note nella storia d’Italia e d’Europa tra Novecento e Terzo Millennio incastonato nella stagione di Teatro Senza Quartiere 2017-18 firmata Teatro del Segno.

Rime pungenti e una raffinata antologia di canzoni nel duplice appuntamento incastonato nel progetto pluriennale di “Teatro Senza Quartiere / per un quartiere senza teatro” a cura del Teatro del Segno – con la direzione artistica di Stefano Ledda – che fa del TsE di Is Mirrionis un prezioso e attivo centro d’arte e cultura oltre che un nuovo palcoscenico per la città.

per informazioni: biglietteria.teatrotse@gmail.com – cell. 391.4867955 – www.teatrodelsegno.com

Link al video GUARDA QUI

Viaggio tra le nuove derive dell’hip hop con la trap di “Royal Ismi & Co. Theatre Party”venerdì 2 marzo alle 21 per la rassegna “Musica al TsE” e un ironico e poetico affresco dell’Italia – e dell’Europa – tra XX e XXI secolo con l’imperdibile “Bestie Feroci Revolution” del Teatro dallarmadiosabato 3 marzo sempre alle 21 – nel cartellone di “Teatro Senza Quartiere” – Stagione 2017-18 a cura del Teatro del Segno – nell’intenso fine settimana al TsE di Is Mirrionis in via Quintino Sella a Cagliari.

Una travolgente onda sonora in chiave trapvenerdì 2 marzo alle 21 al TsE di via Quintino Sella nel cuore di Is Mirrionis a Cagliari con “Royal Ismi & Co. Theatre Party” – un evento speciale che vedrà sul palco Royal Ismi, Freeboy Masu, RC Productions, Fraks e J0ker Meyers che porteranno nella rassegna “Musica al TsE” organizzata dal Teatro del Segno – nell’ambito del progetto pluriennale “Teatro Senza Quartiere / per un quartiere senza teatro”.

Tra rime ironiche e graffianti e riferimenti alla realtà contemporanea, note (auto)biografiche e questioni sociali, una full immersion nella cultura musicale del nostro tempo con l’energia dirompente e i ritmi incalzanti e i testi strettamente legati all’attualità della trap – il genere musicale nato all’inizio degli anni ’90, nel sud degli Stati Uniti d’America, ad Atlanta e affermatasi oltreoceano – anche in Italia – per la sua capacità di raccontare la durezza del quotidiano, la violenza e la pericolosità delle periferie metropolitane.

Una performance spettacolare e coinvolgente che racconta lo spirito del Terzo Millennio, i sogni e le aspirazioni delle nuove generazioni, in una rivoluzione artistica e musicale che scaturisce dal rap e si fa apprezzare per i ritmi “cinematici”, con kick molto tosti e soprattutto l’aggressività provocatoria dei testi – non a caso in origine legati al mondo delle trap houses e alla spietatezza delle gangs urbane.

Royal Ismi & Co. Theatre Party” porta sulla scena le molteplici anime della trap cagliaritana, le sue storie, le ambizioni e i meccanismi del successo, i sentimenti, la rabbia e il desiderio di riscatto dei giovani artisti isolani – che si rispecchiano nei brani di Sfera Ebbasta, Ghali, Izi, Tedua e Rkomi e ancora Vegas Jones e Achille Lauro, Dark Polo Gang e Laioung – per un live travolgente.

Bestie Feroci Revolution”– sabato 3 marzo alle 21 al TsE

Ironia in scena con “Bestie Feroci Revolution”, originale operina musicale modulare ideata, scritta e interpretata da Fabio Marceddu e Antonello Murgia (che firma anche musiche e regia) in cartellone sabato 3 marzo alle 21 al TsE di Is Mirrionis in via Quintino Sella a Cagliari per la Stagione 2017-18 di “Teatro Senza Quartiere” firmata Teatro del Segno. Il raffinato e coinvolgente divertissement tra parole e note – perfetta sintesi della poetica del Teatro dallarmadio – disegna un sapido affresco del Belpaese attraverso le canzoni che hanno caratterizzato la cultura alta e popolare del Novecento – fino sulle soglie del Terzo Millennio.

Bestie Feroci Revolution” è una sorta di “blob” musicale, un collage di melodie e suggestioni sonore che si avvale del potere evocativo della musica, in un gioco di accostamenti tra universi apparentemente lontani, per ricostruire la storia e la memoria collettiva dell’Italia, e dell’Europa, l’evoluzione sociale ed economica nel periodo fra le due guerre e del boom economico, fino alle epoche più recenti, seguendo una solida logica narrativa che mette in luce intime corrispondenze e nitidi contrasti.

Virtuosismo e leggerezza caratterizzano lo spettacolo del Teatro dallarmadio (già vincitore del Primo Premio della giuria al XVI Festival Internazionale “L’Altro Teatro” al Teatro Pan di Lugano e del Premio del Pubblico al Palio Poetico Musicale di Parma), in un incalzare di frammenti canori, tra metafore poetiche e strali satirici, e subitanei cambi di atmosfera e temperature emotive suggeriti dai costumi e dalle luci, e dalle “maschere” dei music-attori.

Rivoluzioni e mutamenti del gusto, mode passeggere e trasformazioni inarrestabili si susseguono senza apparente soluzione di continuità, in una giostra vertiginosa in cui comicità e dramma si alternano come nella vita, tra inattesi colpi di scena e piacevoli sorprese. Si può scegliere se lasciarsi trasportare dal ritmo travolgente o soffermarsi sui singoli passaggi, lasciarsi prendere dai privati ricordi suscitati da un certo brano o divertirsi a individuare le singole tracce e decodificare la materia sonora.

Sottolinea Antonello Murgia nelle note di regia: «La musica, tutta la musica, a partire dalle sigle televisive o delle pubblicità, la musica indotta e quella ricercata, quella volontaria e quella involontariamente subita, segna indelebilmente gli accadimenti e le circostanze della nostra vita, il nostro vissuto emotivo. Potremmo ripercorrere il nostro passato e raccontarlo a qualcuno col solo uso del materiale musicale che ci ha accompagnato, specie nell’infanzia dove la musica precede qualsiasi altro codice di linguaggio e raggiunge e investe alla velocità della luce il nostro sistema nervoso, in un incanto o “incantesimo” che ci avvince, che ci possiede senza che la ragione, fortunatamente, possa intervenire. La musica poi, specie nell’infanzia e nell’adolescenza, segna e scandisce i momenti di gioco e di festa».

La ricomposizione del mosaico – le cui tessere spaziano dal trash al sublime, dalle composizioni dei grandi maestri ai tormentoni di un’estate, dalle indimenticabili melodie degli chansonniers ai jingles – permette di cogliere le contraddizioni e i paradossi del mondo contemporaneo, e la trama del passato recente, che si incarna e riflette sulle scelte musicali, in una rappresentazione icastica in cui non mancano spunti di critica sociale, suggeriti con grazia e con il sorriso.

Insomma – come sostiene Antonello Murgia: «“Bestie Feroci Revolution” è un gioco da ragazzi che si muove dentro regole e i codici imprescindibili del teatro e della musica, e come funamboli impavidi, i due attori danzano sull’orlo di un abisso che, per citare una grande poetessa polacca, “non ci divide ma ci circonda”».

PROSSIMI APPUNTAMENTI – al TsE

La Stagione di Teatro Senza Quartiere al TsE di Is Mirrionis proseguirà sabato 24 marzo alle 21 l’insolito e ironico “Katakombe Kabarett” del Teatro Laboratorio Alkestis e Circo Calumet conSabrina Mascia e Andrea Meloni (che firma anche la regia). E ancora “Sei monologhi da Pirandello”sabato 31 marzo alle 21 – con gli attori del Teatro del Segno diretti da Stefano Ledda, la poesia e le aeree coreografie di “Nata dalla Luna” di e con Virginia Viviano – da un racconto di Italo Calvino con le musiche di Rossella Faa, e il sottile e pungente umorismo di “Egregio Signor Assessore”di e con Elio Turno Arthemalle in scena sabato 28 aprile alle 21 con Valentina Fadda, Eleonora Giua, Emanuela Lai, Daniele Pettinau e Angelo Trofa per chiudere in bellezza (sabato 12 e domenica 13 aprile) con “Blumen” con Miana Merisi e Luigi Tontoranelli, per la regia di Maria Assunta Calvisi.

Spazio alle sette note con la rassegna “Musica al TsE” che dà spazio ad artisti ed ensembles dell’Isola e non sono, per offrire una panoramica il più possibile ampia sui vari generi e stili – dalla musica classica al pop, al rock, al jazz, alla world music e all’hip hop.

Il TsE di Is Mirrionis a Cagliari ospita anche stages e laboratori – da “Cartoons in carne ed ossa”, il laboratorio di gioco teatrale condotto da Serenella Converti alias “La signorina Tina” e un intrigante percorso sui segreti della mente con le lezioni sulle Tecniche di Memoria e di Lettura Veloce a cura di Iolanda Mason per InversaMente: (per informazioni e iscrizioni: cell. 3495834205).

La Stagione 2017-2018 di “Teatro Senza Quartiere” e la rassegna “Musica al TsE” e così stages e laboratori si inseriscono nel progetto pluriennale “TEATRO SENZA QUARTIERE/ per un quartiere senza teatro” 2017-2021 a cura del Teatro del Segno con la direzione artistica di Stefano Ledda – in collaborazione con la Parrocchia di Sant’Eusebio di Cagliari e con il patrocinio e il sostegno del Comune di Cagliari e della Regione Autonoma della Sardegna e l’apporto prezioso di alcuni sponsor privati.

Il progetto “TEATRO SENZA QUARTIERE/ per un quartiere senza teatro” 2017-2021 vede in prima fila, accanto al Teatro del Segno, l’Accademia Internazionale della Luce, l’ AIDI/ Associazione Italiana di Illuminazione – Sardegna, il Teatro Tages, Luna Scarlatta, Doc Servizi e CeDAC (Centro Diffusione Attività Culturali) che organizza il Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna. www.teatrodelsegno.com


Top