Da Scarlatti al Terzo Millennio Stagione Concertistica 2018

Viaggio tra i capolavori della storia della musica, dalle meraviglie barocche a classici e romantici accenti fino alle sonorità contemporanee con la Stagione Concertistica 2018 degli Amici della Musica di Cagliari: in cartellone diciotto appuntamenti – tra virtuosistici assoli, intriganti duetti e dialoghi tra “Il Solista e l’Orchestra” – da marzo a dicembre all’Auditorium del Conservatorio di Musica “G. Pierluigi da Palestrina” e all’ex Manifattura Tabacchi di Cagliari e in altri spazi nel capoluogo e nell’Isola.

Focus sull’arte del pianoforte con l’omaggio a Domenico Scarlatti (1685-1757) autore delle celeberrime Sonate per clavicembalo – di volta in volta accostate a pagine di Johann Sebastian Bach, Ludwig van Beethoven e Robert Schumann, di György Ligeti, Aleksandr Nikolaevič Skrjabin e Fryderyk Chopin, e ancora di Muzio Clementi, Franz Schubert e Claude Debussy e agli Etudes di Chopin-Godowski. Fil rouge della Stagione 2018 anche il tributo ad un altro genio del Barocco, il veneziano Antonio Vivaldi (1678-1741) con l’esecuzione di un’antologia dei suoiConcerti più famosi tra cui “Le quattro stagioni” da “Il cimento dell’armonia e dell’inventione”.

Sotto i riflettori artisti del calibro del pianista e compositore Francesco Libetta, accanto a giovani e già affermati talenti della tastiera come Scipione Sangiovanni e Emanuele Delucchi, l’ozierese Raffaele Moretti, la moscovita Kamilla Bystrova in duo con Thorwald Jørgensen (theremin) e ancora raffinati concertisti (e docenti) come Carlo PaleseAngela Oliviero,Aurora Cogliandro e Rosabianca Rachel.

Il pianista e compositore Lucio Garau suonerà con l’Orchestra Palestrina diretta da Corrado Lepore e l’ensemble cameristico formato da giovani maestri, docenti e allievi del Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari sarà ancora protagonista insieme con Francesco Giammarco (fortepiano) e Luca Schieppati (pianoforte) sulle note di Wolfgang Amadeus Mozart per il progetto dedicato a “Il Solista e l’Orchestra”, con Emanuele Buzi (mandolino) nel segno di Antonio Vivaldi nonché con Francesco Libetta (pianoforte) nelConcerto di Capodanno.

Spazio anche al Quartetto Adorno (vincitore del Terzo Premio, del Premio del Pubblico e del Premio Speciale per la migliore esecuzione del brano contemporaneo di Silvia Colasanti nell’edizione 2017 del prestigioso “Premio Paolo Borciani”) e al Bizzarria Ensemble per un duplice appuntamento con la musica di Vivaldi – rispettivamente con il violinista Attilio Motzoe con la violoncellista Rebecca Ferri mentre l’FMC 2018 / Festival di Musica Contemporanea di Cagliari esplora le nuove frontiere dell’elettronica e dell’acusmatica tra arte e moderne tecnologie con eventi come il concerto di Gioacchino Comparetto (flauti dolci) e Gaetano Costa (sassofono) con Riccardo Sarti (elaborazione elettronica in tempo reale) e il progetto diMarco Dibeltulu (diffusione del suono).

Un intrigante programma che attraversa quattro secoli di musica – dall’Età Barocca fino alle soglie del Terzo Millennio – con esecuzioni in prima nazionale o in prima assoluta e pagine rare oltre ad opere imprescindibili della letteratura cameristica e agli evocativi “paesaggi sonori” proposti in seno alla manifestazione Cagliari Paesaggio, – per la Stagione Concertistica 2018organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Cagliari sotto la guida del presidente Enrico Garau e con la direzione artistica del musicista e compositore Lucio Garau, e realizzata grazie ad importanti e preziose sinergie con prestigiosi enti e istituzioni e in coproduzione con il Conservatorio Statale di Musica “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari.

La Stagione Concertistica 2018 comprende anche la Rassegna per i Giovani realizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Cristoforo Colombo” di Cagliari con interpreti come il chitarrista Davide Mocci e la pianista Emanuela Stara accanto al duo formato da Greca Puddu (violino) e Francesca Carta (pianoforte); pagine d’opera (e operetta) con i cantanti Chiara Loi, Francesco Scalas, Federica Moi e Roberto Dettori accompagnati al pianoforte da Valerio Carta (pianoforte) – poi il duo di percussioni formato da Noemi Steri e Gianluca Cossu e l’ensemble di fiati che schiera Sonia Vargiu (fagotto), Lia Scalas (oboe), Miriam Picciau (corno), Davide Melis (clarinetto) e Giulia Lallai (flauto) tra brani “classici” e contemporanei. La diffusione della cultura musicale tra le giovani generazioni attraverso concerti e incontri è uno degli obiettivi dell’Associazione Amici della Musica che promuove la conoscenza – fra teoria e pratica – e la frequentazione dell’importante e prezioso patrimonio rappresentato dalle opere dei grandi compositori di ieri e di oggi.


Lascia un commento

You may also like...