You are here
Home > Cultura > ‘Buon Appetito’. Una frase ormai bandita dal Galateo dai più nobili

‘Buon Appetito’. Una frase ormai bandita dal Galateo dai più nobili

Il Galateo e le buone maniere sono sempre stati presenti durante i nostri pranzi e nelle nostre cene, soprattutto quando siamo ospiti o quando invitiamo qualcuno a casa nostra.

Vi siete mai chiesti quando si può dire “buon appetito”?

E’ esistente anche il divieto del “buon appetito” , infatti, nella nobiltà prima e della borghesia poi per imitazione di questa frase prima di mangiare, non si usa più.

Dire “buon appetito”, per il vecchio galateo non più  è accettabile.

Questa espressione è stata bandita con l’arrivo della forchetta sulle nostre tavole, una presenza relativamente recente che ha rivoluzionato le abitudini. Prima si mangiava con le mani o infilzando la carne col coltello, invece la forchetta ha determinato una sorta di distacco dal cibo. Sopratutto prevalentemente sulle tavole dei nobili e della ricca borghesia. Per loro dire “buon appetito” sottintendeva la necessità di mangiare.


Insomma, se volete essere chic e in fondo vi sentite nobili dentro, il “buon appetito” va assolutamente eliminato. Meglio sostituirlo con altre frasi, come “buon pranzo” 

 

Lascia un commento

Top