You are here
Home > Consigli > Bisogna amare se stessi

Bisogna amare se stessi

L’accettazione e la sicurezza di sé sono dei temi che sia nella vita che nel web vengono promossi con tanta convinzione. Più che trovare e cercare sicurezza in se stessi e aumentare la propria autostima serve più il comprendere se stessi.

Ovviamente non è facile riuscire ad addentrarsi in se stessi, conoscersi e comprendersi. L’autostima e la sicurezza sono due cose che si creano con il tempo, in base alle esperienze ed al carattere, invece imparare a comprendersi.

Dietro a delle persone, che abbiano un aspetto curato o meno, è presente la propria anima che viene completata da sentimenti, emozioni ed il proprio modo di vivere

L’anima completa ciò che siamo e la nostra persona rappresenta il passato, il presente ed il futuro. Legando queste due cose: il bisogno di conoscersi e l’anima, si lega il proprio mondo interno con la realtà esterna. Tutto questo ovviamente è un modo di presentarsi, e come vogliamo che le persone ci veda. Può anche succedere che la società non ci accetti per come siamo, perché i canoni che la società dispone sono diversi dal nostro modo di vedere le cose. Ciò comporta anche che le persone vadano in crisi pensando anche di apparire e sentirsi sbagliati.

Come sappiamo la società vuole far rispettare dei canoni e delle credenze fisse, addirittura dei stereotipi. Questi creano delle convinzioni che si radicano all’interno di noi e non ce ne rendiamo nemmeno conto. Per fortuna se siamo abbastanza svegli da accorgerci di questi canoni che la società ci impone riusciamo anche a guardare oltre, perché ognuno di noi è protagonista del proprio mondo interiore.

Il punto focale di riuscire ad amare se stessi e conoscersi a fondo ed accettarsi per ciò che si è. Questo discorso vale sia per uomini e donne ma per quest’ultime che hanno più complessi e si sentono più insicure di se stesse si pensa che possa essere un atto motivazionale, far capire che bisogna sentirsi bene con se stesse e piacersi così come si è, senza dar retta a canoni e modelli sociali.

 

Lascia un commento

Top