Aurora Ramazzotti sotto scorta: “Vivo in simbiosi con la mia guardia del corpo”

Aurora Ramazzotti racconta la sua vita, sempre sotto scorta. Ne ha parlato in un’intervista a Verissimo.

“Vivo in simbiosi con la mia guardia del corpo”

Aurora-Ramazzotti-RivistaDonna.com

Nel programma Verissimo la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker ha spiegato il cambiamento radicale che ha avuto la sua vita dopo le gravi minacce ricevute.

L’intervista che a rilasciato a Silvia Toffanin durante la diretta del programma è stata un occasione per raccontare della sua famiglia serenamente allargata, e dell’affetto per i genitori, Michelle ed Eros, della nonna Ineke e dell’amore che prova per il suo fidanzato Goffredo.

Le dichiarazioni di Aurora si sono fatte più serie ed importante, il tono è della ragazza è cambiato quando ha affrontato il discorso delicato delle minacce ricevute. 

Ciò l’ha portata ad un cambiamento radicale nella sua vita: ora è costantemente sorvegliata da una guardia del corpo.

Aurora a Verissimo ha dichiarato: “Da quando ho ricevuto le minacce vivo sotto scorta”

Aurora-Ramazzotti-RivistaDonna.com

“E’ più di un anno. Per molto tempo abbiamo tenuto nascosto la storia perché molto delicata, una minaccia concreta

Ha spiegato la ragazza a proposito della serie di intimidazioni ricevute via email, in cui veniva minacciata di sfregi in viso con l’acido se Michelle non avesse pagato una grossa somma di denaro.

Da quel momento la sua vita è cambiata in modo drastico, infatti Aurora non si muove senza la scorta, affrontando la costante paura con cui ha imparato a convivere ogni giorno.

“Con Sergio la mia guardia che adoro, viviamo in simbiosi, è mio angelo custode. Non è facile non avere la libertà che hanno tutti… Per i primi mesi non sono uscita di casa, poi trovi un modo e la superi”

Aurora ha confidato:

“A volte ho paura ma la vita va avanti, sono felice”.

“Mi rendo conto di essere in pericolo, però c’è da dire che siamo tutti in pericolo, qualsiasi ragazzo o ragazza può essere vittima”

Lascia un commento