Eosliber lancia la sua nuova piattaforma multisensoriale

La nuova frontiera della narrazione, al confine tra analogico e digitale, ideale per aziende e professionisti

Eosliber-RivistaDonna.com

La narrazione delle aziende del Terzo Millennio è ad un bivio: allinearsi a stilemi già visti, assecondando la tendenza all’effimero, oppure reinventarsi attraverso strumenti totalmente innovativi.

La risposta alla necessità delle aziende di realizzare azioni indimenticabili, vincendo e sovrastando il “rumore bianco” dello storytelling tradizionale arriva da Eosliber (www.eosliber.com), uno strumento al confine tra analogico e digitale, realizzato dalla startup milanese Ripensarte.

L’idea originale era di attualizzare l’idea del libro, facendolo “rinascere” anche grazie all’ausilio della tecnologia. Eos è infatti un personaggio della mitologia greca, figlia dei titani Iperione e Teia e sorella di Helios (il Sole) e di Selene (la Luna): la divinità dell’Aurora.

Il percorso della startup si è spinto oltre, realizzando un oggetto, Eosliber, in grado di differenziare la comunicazione delle aziende.

Un oggetto che è anche un paradigma nuovo in grado di coniugare tradizione con innovazione e di far convivere più linguaggi: analogico e digitale, fotografico, pittorico, musicale, testuale.

Laddove esiste la necessità di comunicare, conservare, ricordare e promuovere Eosliber si pone come piattaforma di comunicazione ideale e performante. Eosliber è uno strumento unico nel panorama nazionale ed internazionale, parla alla mente e al cuore dei clienti, dà valore alle storie, le rende indimenticabili. E’ un oggetto multisensoriale e imprevedibile, personalizzabile e versatile, dinamico e creativo.

 Spiega Giovanna Agostoni, CEO di Ripensarte. 

Una delle ultime realizzazioni targate Eosliber è stata la creazione di una presentazione per Inesse Corporation (www.inessecorporation.com/), la startup che ha disegnato e sta realizzando uno yacht tecnologico di 15 metri in grado di “volare” letteralmente sull’acqua attraverso la presenza di foils di derivazione velica.

Per questo progetto avveniristico, Eosliber ha concepito e prodotto un catalogo in tiratura limitatissima, con carte pregiate ricche di immagini suggestive e colori, segmenti in Realtà Aumentata e un video (inserito nel player in “quarta di copertina”) che spiega, attraverso l’animazione 3D, il funzionamento delle appendici idrodinamiche dello yacht.

A proposito di Eosliber

La narrazione delle aziende del Terzo Millennio è ad un bivio: allinearsi a stilemi già visti, assecondando la tendenza all’effimero, oppure reinventarsi attraverso strumenti totalmente innovativi.

Eosliber per questo parte dallo studio del concetto “proself”, unendo nella costruzione del prodotto il progettista e l’utilizzatore, l’artigianato e il digitale, tradizione e innovazione, la Realtà Aumentata e le carte pregiate.

Eosliber diventa quindi la risposta alla necessità delle aziende di realizzare azioni indimenticabili, vincendo e sovrastando il “rumore bianco” dello storytelling tradizionale. Un microfono che dà voce alle realtà imprenditoriali permettendo loro di raccontarsi attraverso linguaggi diversi, con la possibilità di crearne di ulteriori.

Diventando un vero e proprio oggetto pronto all’uso, personalizzabile, e in quanto tale unico.

Lascia un commento