Perché bisogna camminare? Ecco i benefici!

E’ risaputo che fare attività fisica va bene alla salute, al corpo stesso, mantenendoci sani ed allenati. 

Ma sapete quali sono i benefici nel camminare? Con una semplice camminata giornaliera il vostro corpo si sentirà rinvigorito!

Vediamo cosa succede al nostro corpo quando camminiamo!

Camminare-RivistaDonna.com

Il cuore si rinforza

Camminare porta molti benefici cardiovascolari. Se si cammina in modo abituale, il cuore risulta più grosso perché le cavità si allargano per contenere una maggior quantità di sangue.

Infatti il cuore è costituito da pareti di tessuto muscolare, esse si rinforzano e si inspessiscono.

I polmoni si caricano di ossigeno

Sia per i non fumatori che per gli ex fumatori, camminare apporterà dei grandi benefici, sopratutto all’apparato respiratorio.

Infatti camminando in modo abituale i muscoli connessi alla cassa toracica si rinforzeranno così permettendo un ampliamento dello spazio per i polmoni così da espandersi per caricarsi di ossigeno.

Questo porta ad una diminuzione di frequenza respiratoria, perché la quantità di aria verrà espulsa dopo un rigonfiamento del massimo torace maggiore.

Bisogna ricordare che per trarre beneficio a livello polmonare, bisogna camminare nelle zone verdi, quali la campagna, nei boschi o nei parchi, dove si respira aria pura e non inquinata.

Fa bene alle ossa

Camminare spesso permette di depositare i sali minerali di calcio che proteggono in parte dall’osteoporosi.

In questo caso camminare può aiutare a prevenire l’osteoporosi.

Camminare-RivistaDonna.com

Tonifica i muscoli

Oltre ad aiutare internamente, l’azione del camminare coinvolge i principali muscoli del corpo.

Vengono coinvolti sia gli arti inferiori che i superiori, così da permettere una tonificazione generale.

Migliora la circolazione

Le pareti dei vasi sanguigni diventano più elastiche, grazie all’esercizio fisico, consentendo una migliore circolazione sanguigna.

Il sangue scorre nei vasi ed incontra meno resistenza, di conseguenza diminuisce la pressione così migliora il ritorno venoso del sangue nel cuore.

In uno studio condotto nell’Università di Osaka hanno dimostrato che una camminata di 20 minuti al giorni per 5 giorni a settimana, riduce del 12% il rischio di ipertensione e malattie cardiovascolari.

Combatte lo stress

Il camminare apporta benefici anche al sistema nervoso. Infatti l’attività fisica risulta piacevole, induce un rilassamento che ristabilisce l’equilibrio compromesso dai ritmi frenetici della vita.

E’ stato confermato da alcuni neurologi americani che hanno effettuato l’encefalogramma a dei viaggiatori, rilevando che cambiare ambiente ed avvertire il passaggio delle stagioni nel corso dell’anno, stimola i ritmi celebrali contribuendo ad un senso di benessere, di iniziativa e motivazione.

Camminare-RivistaDonna.com

Ottimizza l’umore

Sembra che il movimento, come la camminata, sia la cura migliore per la malinconia.

Robert Burton, autore di The Anatomy of Melancholy, con una citazione aveva già capito:

I cieli stessi girano attorno di continuo, il sole sorge e tramonta, stelle e pianeti mantengono costanti i loro moti, l’aria è in perpetuo agitata dai venti, le acque crescono e calano…per insegnarci che dovremmo essere sempre in movimento

Affina le capacità senso-percettive

Camminare è un’attività fisica molto semplice, è un anti stress, ed è capace di affinare le percezioni attraverso i 5 sensi.

Il tatto si modifica se le mani sono spesso a contatto con le temperature fredde. Lo stesso vale se vengono adoperate per creare dei passaggi attraverso i cespugli.

La vista viene sempre sollecitata dal panorama che si può ammirare durante il cammino.

L’olfatto viene incalzato con gli odori della natura, quello della terra, dei fiori e degli alberi.

Lo stesso vale per il gusto, magari assaggiando frutta selvatica che si trova lungo il cammino nelle zone verdi. 

Il senso del gusto può essere sollecitato anche con il solo bere l’acqua di sorgente.

Non potevamo dimenticare l’udito, costantemente in funzione, con il rumore dei nostri passi, il canto degli uccelli, il fruscio delle foglie oppure anche del silenzio.

Camminare-RivistaDonna.com

L’azione del camminare sembra una cosa semplice, ma è essenziale per la qualità della nostra vita.

Ricordate che se volete fare delle lunghe passeggiate vi serviranno un buon paio di scarpe comode, così eviterete di affaticare o danneggiare i piedi.

Andranno bene un paio di scarpe da trekking o da running.

Buona camminata!

Lascia un commento