Dieta e perdita di peso: i 4 errori da evitare

Quando si tratta di dieta bisogna capire quali potrebbero essere gli errori frequenti che si potrebbero fare

Dieta-RivistaDonna.com

Sono tanti i motivi per cui si decide di affrontare una dieta.

Il corpo magari non ci piace più, oppure durante il periodo delle feste abbiamo esagerato mettendo su qualche kg.

Rendersi conto di non avere uno stile di vita salutare può far prendere la decisione di affrontare una piccola dieta per perdere qualche kg in eccesso.

Quando si affronta una dieta però si potrebbero commettere degli errori che possono rallentare il raggiungimento dell’obbiettivo.

Chi vuole perdere perso per migliorare la propria forma fisica, aumentare la propria salute ed invecchiare più lentamente.

Vi presentiamo i 4 errori più comuni anche applicati inconsciamente alla dieta che è meglio evitare.

Saltare i pasti

Secondo alcuni, saltare i pasti risparmia calorie. Ma non è sicuramente un buon metodo per perdere peso.

Questo succede se si salta la colazione, se non si mangia dovutamente a pranzo e si mangia solo a cena.

Questo comportamento riduce le calorie e fa perdere penso, ma il metabolismo si restringe e così riduce la sua attività.

In questo modo quest’ultimo si abitua ad assumere poche calorie, ma il grasso non si perderà. In compenso si avrà molta fame.

Per riuscire a dimagrire in modo giusto, bisogna perdere massa grassa ed è consigliato mangiare poco ma spesso.

E’ consigliato infatti mangiare 5 volte al giorno, ma consumare pasti leggeri.

In questo modo il bilancio energetico deve essere mantenuto utilizzando un’alimentazione a basso contenuto calorico.

Ricordate di consumare frutta e verdura in abbondanza, ed anche alimenti integrali.

Escludete le diete iperproteiche o quelle che escludono pane e pasta. 

Non optate per il digiuno giornaliero.

Non bere acqua

Quando si affronta una dieta non bisogna dimenticare che bere è importante.

Non bisogna sottovalutare importanza dell’acqua, poiché non bere adeguatamente può portare diversi problemi.

Infatti nessuno ha mai notato che in una dieta dimagrante non si inseriscono le quantità specifiche di acqua da inserire. Solo i dietisti la inseriscono in ogni tipo di dieta.

Ogni maschio o femmina dovrebbe bere dai 1,5 ai 2 litri d’acqua al giorno per mantenere idratato il corpo e smaltire le scorie prodotte dal metabolismo.

Se non si beve adeguatamente rischiando la disidratazione, ciò può provocare stitichezza. 

Per una dieta mirata per la perdita di peso è importante andare in bagno regolarmente. 

E’ consigliabile bere un bicchiere prima dei pasti, così da ridurre il senso di fame.

L’acqua riduce la ritenzione idrica, importate per le donne che vogliono combattere la cellulite.

Chi non beve la giusta quantità di acqua potrebbe soffrire di mal di testa e stanchezza.

Un consiglio utile per chi non riesce a bere un buon quantitativo di acqua giornaliero e l’aggiunta di succo di limone, chinotto, tamarindo o altre sostanze che possono rende più gustosa l’acqua.

Ricordate inoltre di non consumare bevande zuccherate.

Consigliate invece le tisane, benefiche per via delle sue erbe e l’alto contenuto di acqua.

E’ da ricordare che l’acqua ha effetti sulla salute e sul benessere dell’organismo. Inoltre rende la pelle più liscia è rende più rigidi i tessuti.

Dieta-RivistaDonna.com

Abolire gli zuccheri e i grassi

Eliminare completamente i grassi e gli zuccheri fa dimagrire.

Non è proprio corretto pensarla così.

I grassi animali e vegetali, se consumati nelle giuste quantità risultano indispensabili anche per una dieta dimagrante, poiché sono una parte fondamentale per le membrane e cellulari di tutti i tessuti.

I grassi buoni sono utili per il benessere del sistema cardiovascolare e del sistema immunitario.

Se si attua una dieta varia infatti gli alimenti portano una buona quantità di grassi che sono sufficienti all’organismo.

Quando invece vengono ingeriti dei grassi in eccesso, questo significa che si consuma in modo elevato, sia di condimenti conti e crudi che ovviamente influiscono sull’apporto calorico complessivo.

Se si opta per una dieta povera di grassi, il metabolismo si vede costretto a consumare le proteine come energia, così da impoverire la massa magra, cioè i muscoli. 

Ciò significa che invece di dimagrire si ingrassa.

Per perdere peso adeguatamente o mantenere il proprio a corpo snello, bisogna mangiare la giusta quantità di grassi, sia saturi che insaturi.

Quindi parliamo dei grassi del pesce, dell’olio d’oliva e della frutta secca.

Essi si i ricchi di acidi essenziali come l’Omega 3, l’Omega 6 che apportano benefici all’organismo.

Stesso discorso vale per gli zuccheri o i carboidrati, che devono essere inseriti nella giusta quantità, magari assimilati da alimenti come cereali e frutta.

Possono essere assimilati gli zuccheri della pasta, del pane, e dei cereali.

Stessa cosa vale per gli zuccheri della frutta.

Assumete con moderazione gli zuccheri aggiunti, quali zucchero bianco, di canna, lo zucchero del miele ed il fruttosio.

Una dieta non completa di zuccheri diminuisce l’assunzione di energia, sopratutto quella utilizzata dal cervello, così da avere difficoltà sulla concentrazione, accusare mal di testa, sbalzi d’umore costipazione e addirittura nausea.

Esercizi faticosi

Sudare non è sempre sinonimo di bruciare i grassi.

L’attività fisica è indispensabile nella vita dell’uomo, e sopratutto nella vita di chi vuole mantenersi in forma o vuole perdere peso e guadagnarci in salute.

Bisogna tenere presente che bisogna ridurre o consumare il grasso corporeo in eccesso.

E’ sbagliato correre in modo faticoso, fino allo stremo, inoltre senza essere muniti di indumenti traspiranti.

Tutto ciò potrebbe solo Aver affaticato il cuore, senza contare la perdita di acqua che si riprendere in poche ore.

Per chi va in palestra e solleva pesi con notevole sforzo, deve sapere che questa fatica che provano non fa dimagrire, non apportando grandi cambiamenti.

 La giusta attività fisica, quella che può aiutare a dimagrire, si basa sull’allenamento a bassa intensità ma di lunga durata, come l’esercizio aerobico.

Quindi troppo esercizio fa male, così da aumentare la produzione di radicali liberi, e indurre l’invecchiamento precoce.

In sintesi, sono consigliate le attività frequenti, quali le camminate e la bicicletta, con una tempistica di 30 o 60 minuti al giorno.

Non sforzatevi con partite di calcio, tennis o sollevamento pesi. Tutti sport che si praticano più che altro settimanalmente.

Per mantenersi informa bastano 4 o 5 allenamenti a settimana di aerobica e 2 esercizi settimanali per rinforzare i muscoli.

È importante e ricordare che l’intensità Del vostro allenamento deve essere proporzionato al livello di allenamento e al proprio stato fisico.

Dieta-RivistaDonna.com
Ecco i 4 errori che bisogna tenere a mente per attuare una dieta equilibrata così da ottenere dei veri risultati!

Lascia un commento