Martina Dugaro ed il suo libro: Dietro ai miei occhi

Conosciamo insieme una giovane scrittrice ed il suo nuovo libro: Dietro ai miei occhi

Nata a Udine nel 2002, Martina Dugaro si avvicina al mondo della lettura sin da bambina in cerca di storie grazie alle quali sognare a occhi aperti.

In breve tempo comincia a scrivere, perdendosi in pagine bianche e scritte nere e dando vita a numerosi personaggi che in parte la rappresentano.

Ama scattare fotografie per catturare ogni ricordo e reinterpretare la realtà con semplici disegni.

“Dietro ai miei occhi” è il suo primo romanzo, che venne inizialmente pubblicato su Wattpad, dove riscontrò un buon successo raggiungendo le 12 mila letture.

Il suo libro, sta affrontando una campagna, la quale se esso raggiungerà le 200 copie pre-ordinate, potrà coronare il suo sogno, così da pubblicarlo e distribuirlo sul mercato attraverso Messaggerie Libri.

Martina-Dugaro-RivistaDonna.com

Scopriamo di più su Martina Dugaro, scrittrice emergente, appassionata di letteratura e scrittura.

Amante di tutto ciò che è arte, espressa in ogni forma, per questo è anche amante della fotografia.

Rivista Donna l’ha intervistata per voi.

Ti sei avvicinata alla lettura in tenera età, qual è il libro che ti ha ispirata maggiormente?

Il primissimo libro letto e che mi ha portata ad avvicinarmi al mondo della lettura è stato “Storia di una ladra di libri” di Markus Zusak. Non a caso è il mio libro preferito! Mi ha fatta riflettere molto sia come ragazza, sia come autrice. Ho realizzato proprio grazie ad esso l’importanza delle descrizioni e l’analisi dell’animo dei vari personaggi. 

Quando hai capito che oltre a leggere ti piaceva scrivere?

Penso sia partito tutto come un gioco. Quando mio padre ha comprato il primo computer portatile ho cominciato a scrivere perché lo trovavo divertente. Ai tempi andavo ancora alle elementari. Scrissi un libro di nemmeno cinque capitoli che parlava di questa ragazza che si trasferiva in un bosco e stringeva amicizia con una lupa. 

Era sgrammaticato, probabilmente senza senso, ma mi piaceva scrivere e mi divertiva. Con il corso degli anni non solo è diventato un passatempo, ma anche qualcosa di terapeutico. Mi fa stare bene.

Cosa provi quando ti immergi nella scrittura?

È come trasferirmi in un nuovo mondo. Ho bisogno di silenzio, niente musica e nessuno deve parlarmi attorno, e devo essere al massimo delle mie energie. Se scrivo quando sono stressata, è molto probabile che il risultato non sia dei migliori, ma mi rilasso nell’arco di poche parole. Mi piace pensare che questo potrebbe accadere anche a chi legge le mie opere!

A cosa ti sei ispirata per scrivere il tuo libro: Dietro ai tuoi occhi?

Mi sono ispirata a moltissime cose, a dir la verità. La mia vita privata, vicende accadute a persone che conosco, film, canzoni, cose lette online… ‘Dietro ai miei occhi’ è un puzzle composto da tanti tasselli che, durante il periodo di stesura, componevano anche la mia vita. In ogni personaggio c’è una caratteristica di persone che conosco, come i miei compagni di classe, e ogni emozione potrebbe essere una mia riflessione personale o la confessione di qualche mio conoscente. ‘Dietro ai miei occhi’ è nato dal desiderio di riordinare i miei pensieri e di aiutare gli altri a fare lo stesso.

Descrivi cosa hai provato quando hai completato il libro..

Mi sono sentita vuota. Ho passato quasi un anno a scrivere ‘Dietro ai miei occhi’, mi ero affezionata ai personaggi, a modellarli, a creare una trama lineare… Il primo pensiero che mi passava per la testa una volta tornata da scuola era: “Bene, prendi il pc e scrivi almeno per mezz’ora”. È stato come vedere una parte di me, una fase della mia vita, terminare con la stesura del manoscritto.
Dall’altro lato, però, ero anche felice, perché mi ha anche aiutata a maturare ulteriormente.

Cosa ti aspetti dal futuro?

Spero, prima di tutto, di riuscire a completare la campagna. Vedere il mio romanzo fra gli scaffali delle librerie italiane sarebbe un sogno! Spero anche di poter incontrare tutti coloro che mi stanno supportando durante questa avventura, di poterli ringraziare faccia a faccia e di sentire le loro opinioni.
Dal punto di vista personale, invece, voglio finire scuola e godermi questi ultimi anni! 
Martina-Dugaro-RivistaDonna.com
Dietro ai Miei Occhi

Sinossi del Libro

La vita di ogni essere vivente procede in maniera monotona.

Un uomo si sveglia, lavora, torna a casa, mangia, dorme e il tutto nella speranza di poter vivere abbastanza a lungo da guadagnare un solo attimo di felicità. Un singolo evento è sufficiente per infrangere questo desiderio, per stravolgere la sua esistenza.
È quello che accade a Zacharias e Tasya, due ragazzi che vengono all’improvviso coinvolti in un grave incidente. Prima d’allora non si conoscevano, ora sono accomunati da quel tragico evento scaturito dalla distrazione di Zacharias e che renderà Tasya cieca.

Loro non sono i protagonisti della storia, bensì le loro emozioni, che manovrano i due ragazzi come se fossero marionette appese a dei fili, che li avvicinano l’uno all’altra spinti dal desiderio di rimediare ai loro errori e di vivere tutto ciò che prima davano per scontato.

Una storia se pur drammatica, interessante ed emozionante che coinvolge il lettore pagina dopo pagina durante la lettura.

Del libro Dietro ai Miei Occhi è disponibile anche un’anteprima, dove si può pre-ordinare questo appassionante romanzo, così da aiutare Martina a raggiungere il suo obbiettivo ed il suo sogno.

Lascia un commento