Ercole Renzi: Fai qualcosa di speciale per te!

Nelle due affascinanti giornate dell’Open Day di alcune settimane fa a Cagliari, Stefano Benemeglio, a suo modo, con la sua verve, la sua semplicità, la sua ironia ma soprattutto la profondità del suo pensiero, ci ha parlato di ipnosi e, in particolare, della sua ipnosi, l’Ipnosi Dinamica Benemegliana.

Ercole-Renzi-RivistaDonna.com

Oltre gli stereotipi e i luoghi comuni, Benemeglio ci ha sollecitato a conoscere, a comunicare e a prenderci cura di quella meravigliosa dimensione emotiva che è dentro di noi e che contribuisce in modo determinante alla qualità della nostra vita, alla felicità come all’infelicità.

In fondo l’ipnosi è, fondamentalmente la capacità di comunicare con questa istanza emotiva, la nostra e quella delle persone con cui interagiamo quotidianamente, considerando che questa istanza è una vera e propria intelligenza, con il suo linguaggio, le sue esigenze, le sue vulnerabilità e le sue memorie.

Che, a nostra insaputa, dirige le nostre scelte, crea il nostro destino, fino a impedirci di essere come vorremmo essere o di avere quello che vorremmo avere.

Scoprire e comunicare con questa parte di noi profonda significa arrivare a conoscerci come mai era successo prima, significa imparare a chiederle aiuto per risolvere i problemi della vita svelando l’origine dei limiti che ci bloccano nel perseguimento del piacere e della felicità. 

Negli esperimenti pratici di Ipnosi Dinamica svolti durante le due giornate di lavoro, ho letto lo stupore nel volto e negli occhi dei presenti nel vedere questa istanza emotiva, che per semplicità e impropriamente definiamo inconscio, comunicare, rispondere alle domande poste, condurre le persone ad aprire quella porticina blindata nel profondo dell’anima che nasconde, racchiude e comprime le sofferenze del passato, quelle che ci boicottano nel presente e che sono all’origine di ogni problema di ordine psicologico e fisico.

Benemeglio ha parlato di “pensiero inquinato” proprio a definire quelle infiltrazioni malevole che, illudendoci che stiamo decidendo liberamente della nostra vita, ci conducono in realtà a rivivere sempre più o meno lo stesso copione.

E allora, a nostra insaputa, ci troviamo nella situazione paradossale di avere tutti gli strumenti a disposizione per essere felici e, in realtà, di accorgerci che non riusciamo ad esserlo.

Perché il sistema ha necessità di produrre blocchi, paure, pensieri ossessivi, ansia, sintomi fantasmi… alla ricerca di un nutrimento che non trova dove ci illudiamo che lo stia trovando. 

Vi sollecito un’attenta riflessione sulle aree private e/o professionali della tua vita in cui senti che il miglioramento è possibile, anzi necessario: prendi coscienza che tutto dipende dalla tua capacità di comunicare prima con te stesso/a e poi con gli altri, perché tornare ad essere felici e vincenti dipende dalla luce che saprai dare alle zone d’ombra che tutti ci portiamo dentro.

La bella notizia che desidero trasmettere con grande semplicità e sincerità è che le Discipline Analogiche consentono questo salto di consapevolezza e di definitivo miglioramento esistenziale e abbiamo come testimonial tutti gli allievi che hanno frequentato e stanno frequentando i nostri corsi, persone letteralmente trasformate da questo percorso di grande crescita personale e professionale. 

Ti informo che sono ancora aperte le iscrizioni ai corsi di Ipnosi Dinamica e di Comunicazione Analogica non Verbale che avranno inizio il prossimo ottobre nelle sedi Upda di Cagliari e di Sassari-Porto Torres.

Ricordate…

La vita concede sempre una nuova opportunità 
per diventare migliori!

Buona settimana!

Ercole

Lascia un commento