Vino: ecco i benefici per il nostro corpo e la mente

Il vino è sempre stato presente nelle tavole dell’uomo fin dai tempi antichi

Nel medioevo credevano che il questo alcolico prodotto dall’uva aiutasse a combattere malattie e pestilenze.
I suoi benefici, sia fisici che mentali che potrebbe apportare al nostro organismo, sono motivo di studio.

Ecco che vi presentiamo alcuni benefici che il vino apporta nel nostro corpo.

Vino-RivistaDonna.com

Aumenta i livelli di Omega 3 nel sangue

Le sue qualità benefiche sono molteplici, utilizzato tempi addietro per disinfettare, curare i raffreddori e riscaldarsi durante i mesi più freddi, così da potenziare il sistema immunitario.
Inoltre di recente è stato dimostrato che, in particolare il vino rosso, aumenti i livelli di Omega 3 nel plasma e nei globuli rossi.
Questo acido grasso essenziale per il nostro organismo protegge dai problemi cardiovascolari e cerebrovascolari.

Contribuisce a mantenere sani i vasi sanguigni

Un gruppo di scienziati del Regno Unito, nel 2016 hanno scoperto che le procianidine, dei composti comunemente presenti nel vino rosso, aiutano a mantenere i vasi sanguigni sani. 
Questi composti si trovano anche nelle varianti analcoliche, buona notizia per gli astemi o chi non è solito bere frequentemente alcolici.

Combatte il colesterolo

I francesi, nonostante usino il burro esageratamente nella loro cucina, sono uno dei popoli con il livello di colesterolo più basso.
Uno studio ha constatato che questo è dovuto al consumo di vino durante i pasti.
Infatti berne un bicchiere al giorno permette al corpo di assumere le lipoproteine prevenendo così l’ostruzione delle arterie, quasi sempre la prima avvisaglia dell’elevato colesterolo.

Vino-RivistaDonna.com

Riduce il rischio di cancro

Se si consuma eccessivamente dell’alcool, il rischio di cancro aumenta.
Nelle donne l’alcool aumenta il livello di estrogeni: questo incoraggia la crescita di cellule tumorali.
Però nel vino sono presenti gli inibitori dell’aromatasi, presenti nel vino rosso, e in misura minore nel vino bianco.
Questi inibitori riducono i livelli di estrogeni e aumentano il testosterone nelle donne vicine alla menopausa.
Inoltre è stato constatato che assumere vino rosso con moderazione diminuisce lo sviluppo del cancro ai polponi e alla prostata.
Ovviamente questa patologi possono essere curate da medici esperti, ma un piccolo aiuto preventivo, grazie al vino non guasta di certo.

Riduce il rischio di depressione

Se si bevono dai 2 ai 7 bicchieri a settimana questo può ridurre il rischio di depressione.
Ciò è stato scoperto da un gruppo di medici specializzati che ha effettuato delle analisi su un campione di 5,500 uomini e donne tra i 55 e gli 80 anni in un periodo di 7 anni. 
Lo stesso non vale per i bevitori accaniti, infatti hanno un rischio maggiore di entrare in depressione.

Ritarda il processo di invecchiamento

Dimenticatevi delle creme anti età ed anti rughe.
Bastano delle terapie regolari a base di vino.
Esso infatti ha delle proprietà antiossidanti e permette così di eliminare gli inestetismi, come le macchie l’acne e le impurità della pelle.
Inoltre possiede proprietà in grado di aiutare a prevenire l’invecchiamento, così da prevenire la formazione delle rughe d’espressione.

Vino-RivistaDonna.com

Una buona protezione per i denti da carie e malattie gengivali

Consumarlo in quantità moderate sembra che faccia molto bene anche ai denti e alle gengive.
Riduce la capacità dei batteri patogeni di formare la placca-
Il vino impedirebbe a queste patologie di aderire ai denti e ai tessuti gengivali, come una sorta di scudo della nostra igiene orale.

Bevete del buon vino, ma con moderazione!

Lascia un commento