Il “Dietro le quinte” di Fata Morgana

Shooting fotografico in un interno

Dalla misteriosa incantatrice alla corte di re Artù alla poetica canzone dei Liftiba tutto evoca il concetto sull’apparenza, sulle cose che non sono mai come sembrano, sul fatto che non ci si debba fermare all’esteriorità, ma pensare che possa anche trattarsi di un effetto ottico, il cosiddetto Fata Morgana appunto.

Fata-Morgana-RivistaDonna.com
Filippo e Abdou

Effetto che deve avere colpito fortemente fin da bambino Filippo Cogliandro, l’immagine di vedere oltre all’oggetto anche una sua immagine “sospesa” in cielo e capovolta, il raro fenomeno che appare dalla costa peninsulare dello Stretto di Messina, per cui la costa siciliana sullo Stretto appare non solo ravvicinata ma anche riflessa al centro del mare.

La sua visibilità è possibile solo dalla costa reggina ed ha assunto la denominazione “Fata Morgana”, termine che in lingua bretone significa “fata delle acque”, in quanto si ricollega ad un personaggio della mitologia celtica. 

Fata-Morgana-RivistaDonna.com

Un miraggio, però le immagini, a differenza di quanto si osserva nel miraggio, sono assai mutevoli, totalmente deformate e quindi irriconoscibili…..e prendono forme e il fotografo Franco Raineri le fa sue per il nuovo menù degustazione di Filippo Cogliandro per L’Accademia Gourmet – 10 ore di Cucina Gourmet & Food Photography – Ranieri fotografa su raffinate mise en place e poi le usa, in maniera complice, ne fa il suo sfondo, si diverte a giocare con le sensazioni che ci provoca, cambiando le carte in tavola e spingendoci a guardare la realtà da un altro punto di vista, magari attraverso una lente di ingrandimento. Un trasferimento ideale di odori e gusto con l’intento di fare assaggiare virtualmente sapori calabresi tra Storia, Tradizioni e Innovazione Gastronomica, ricette antiche e prodotti del territorio di una Terra incontaminata, coltivati con passione e nel pieno rispetto della Natura.

Fata-Morgana-RivistaDonna.com

Il Backstage di Fata Morgana, fotografare per rubare l’attimo, trasmettere la passione e la qualità che ci sono dietro le mani dello chef Cogliandro, fermare in un attimo e mostrare la sua abilità, la sua storia, esaltare il primo attore che sono le sue mani, farle parlare, fissare il candore della tovaglia, le pieghe, la luce, i chiaroscuri del cibo cucinato, i colori, la sua fantasia, l’estro, mille pensieri condensati nell’attimo, prove su prove, accostamenti di sapori, tramettere la cultura visiva del cibo stesso, ma ad ampio respiro, far riflettere chi osserva, farlo immedesimare in una condivisione creativa, ribaltare la forma di nutrimento in un riflesso per gli occhi…..un miraggio…..ecco creato il menù Fata Morgana.

Fata-Morgana-RivistaDonna.com Fata-Morgana-RivistaDonna.com Fata-Morgana-RivistaDonna.com

L’Accedemia Gourmet

Via Largo Cristoforo Colombo, 6

89125 Reggio Calabria

Crediti Fotografici: Franco Raineri

Cristina Vannuzzi

Lascia un commento