Salvatore Vinci Uragano: una vera sfida in movimento

Incontriamo Salvatore Vinci, noto Uragano, ci fa vivere la sua grande passione per i motori 

 

 

La sua vicinanza ci porta in un altra dimensione, fatta di passione, velocità, tecnica, abilità; un vero e proprio “Uragano”. Ed è proprio di questa sua abilità che ci soffermeremo a parlare. E’ il frutto di un grande lavoro, è il risultato di un grande professionista: Salvatore Vinci, sì proprio lui Uragano, ci farà vivere queste emozioni grazie alle sue abilità. Fin da subito possiamo salire a bordo della sua Nissan 350 che usa per i suoi “spettacoli” di drifting e farci coinvolgere da questa spettacolare esperienza. 

Salvatore spiegaci come nasce la tua grande passione…

Ho iniziato da quando ero bambino avendo già una passione innata per i motori e per le moto. All’età di 5 anni ho iniziato a salire sui motorini… SuperRocket mono marcia. Con il motocross facevo delle esibizioni un po’ particolati e strane, mettendo la moto di traverso, davo parecchio fastidio e durante le gare non andavano bene. Mi hanno domandato perché non facessi queste esibizioni in uno spazio apposito. In pratica mi volevano mandare via!

Parlaci della passione per la moto cross 

Una grande passione quella per la moto cross, mi cimentavo in spettacoli di ogni tipo, in freestyle, salti e acrobazie. Molti pensano che il motocross sia uno sport semplice e leggero, è il secondo sport più faticoso e pericoloso al mondo.

Dopo il motocross a quale sport sei passato?

Sono passato al super motard, che è una moto da cross con le ruote da strada. Sicuramente ho consumato meno gomme.

 

 

 

 

Quante cadute?

Le cadute e le cicatrici fanno parte di questo sport.

Dopo sei passato direttamente alle macchine, addirittura ai furgoni

Con i furgoni ho collaborato con Michele Pilia che ha un record mondiale. Con lui, mentre guidava su sole due ruote abbiamo fatto i migliori show, siamo usciti fuori dalle auto con acrobazie.

Sei un acrobata professionista, spiegaci l’abilità nel mettere in scena cadute e azioni pericolose…

Mettere in scena questa guida acrobatica è molto bello e spero di far divertire il pubblico, sono tutte scene e azioni che sembrano pericolose ma dietro questa guida acrobatica c’è l’ allenamento e la tecnica 

Quanto piace alle donne questo sport?

Ci sono molte donne che fanno moto cross e che si sono appassionate ai motori, io sono circondato da donne meravigliose nella mia vita, mia moglie e le mie due bambine

Cosa ti senti di dire a chi è amante della velocità e vorrebbe avvicinarsi a questo mondo?

Si deve rispettare la vita, questo è uno sport che richiede molto studio e allenamento, la vita è piena di sacrifici e bisogna rispettarla

Oggi sei impegnato anche nell’azienda di famiglia 

Si, divido la mia vita tra dirigente nell’azienda di famiglia, fondata da mio nonno, e la mia grande passione.

La tua vita privata?

Ho 45 anni e sono felicemente sposato…

Che musica ascolta Uragano in macchina durante le sue performance?

Contrariamente a ciò che la maggior parte di voi potrebbe pensare ascolto musica sarda e canzoni tradizionali italiane.

E dopo aver vissuto personalmente questa bellissima esperienza con un grande professionista lascio la macchina di Uragano sulle note del ballo sardo.

Patrizia Floris.

 

Lascia un commento