Cagliari fermo, stop anche allenamenti

Calcio: Cagliari, Zenga e Giulini

Stop al campionato. E anche il Cagliari si ferma: allenamenti sospesi, si riprende sabato prossimo alle 15. L’ultima partita giocata dai rossoblù è stata quella con la Roma dell’1 marzo. Ed è stata la gara (sconfitta casalinga 4-3) che ha deciso la sorte del tecnico Rolando Maran, sostituito in panchina da Walter Zenga. Ma, tra un rinvio e l’altro, l’ex portiere della Nazionale non ha potuto ancora preparare la squadra per una partita di campionato: il Cagliari è sceso in campo alla Sardegna Arena, ma solo in un’amichevole con l’Olbia a porte chiuse (1-0, gol di Simeone).

Nel frattempo la squadra, dopo i recuperi di domenica e lunedì, ora è al dodicesimo posto in classifica. A sette punti dalla sesta posizione (occupata dal Napoli) utile per i preliminari di Europa League. Ma anche alla stessa distanza dalle terzultime, Lecce e Genoa, due squadre che nelle ultime settimane hanno accelerato il ritmo e si sono pericolosamente avvicinate a Nainggolan e compagni.

Per il club di Tommaso Giulini un lungo (e forzato) periodo di riflessione. La stagione del centenario era partita benissimo con il Cagliari che si è affacciato sino alla terza posizione con sogni da Champions League. La corsa però si è fermata a dicembre con la rocambolesca vittoria con la Sampdoria. Da allora i rossoblù non sono più riusciti a vincere lasciandosi risucchiare a centro classifica. Il presidente ha cercato di dare la scossa chiamando in panchina proprio Zenga. Ma il Cagliari saprà se la mossa ha sortito qualche effetto soltanto tra un mese.
   

Lascia un commento