Federico Angioni autore del racconto: ” Lethal Bird Supereroina Autistica” il secondo paragrafo

Lethal Bird supereroina e la sua fidanzata Swallow

Sono passati diversi mesi. Shulan, insieme ad Ellie cerca di scoprire di più su quei misteriosi Ninja che la hanno aggredita ma non trova nulla. Claire, col nome da Wrestler Debora Ruth vince molti incontri di Wrestling per guadagnare soldi. Jenny invece, è molto arrabbiata: per colpa di Redrum gli uomini violenti aumentano, infatti sia nel 25 novembre, la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che l’8 marzo, il giorno mondiale della donna, il numero di donne uccise dagli uomini fu molto. Ma è sempre stato così, in quei due giorni era ormai una moda la concorrenza all’uomo che uccide molte donne. Jenny torna a casa e mentre sta chiudendo la porta ecco che arriva la madre di Claire.
Jenny non vorrebbe vedere nessuno in quel momento.
La madre di Claire: “Come stai?”
Jenny si toglie il costume mostrando sulla schiena piena di cicatrici.
La madre di Claire: “Oh mio Dio, ti prego Jenny fermati”
Jenny: “Io non mi fermerò. Io continuerò. Voglio che quelle bestie abbiano paura di me”
La madre di Claire: “Io ti ho vista crescere. Sei sempre stata una figlia per me Jenny. La morte di tua madre non è colpa tua”
Jenny: “Ti ringrazio che ti preoccupi per me. Ma te lo ripeto. Io non finirò male. Quei pezzi di merda finiranno male.”
Jenny va a dormire, e Minni, la sua cagnolina, si addormenta accanto a lei nel letto. Jenny comincia ad avere gli incubi, sogna come Raul Chill abbia per un lungo periodo di tempo perseguitato lei e la madre, poi sogna quella bestia che picchia e violenta la madre, per poi sognare l’istante in cui Jenny lo ha picchiato trasformando la sua espressione soddisfatta in un espressione di paura da cui uscivano le parole: “Ti prego, risparmiami”.
La morte di Raul Chill fu causata dal Karma, ma lei desiderava così tanto che morisse. Jenny si sveglia nella notte, e la cagnolina le fa recuperare un po’ di serenità.

Redrum, attaccando La Presidente degli Stati Uniti, e mettendo in seria difficoltà Lethal Bird e le altre Supereroine, è riuscita ad aiutare molti criminali a non avere paura di Lethal Bird, anzi i criminali le sono così grati da darle i 18 miliardi di dollari.
Il capo dei criminali le chiede: “Senti, Redrum. Cosa ti comprerai con tutti quei soldi?”
Redrum: “Io adoro le armi di distruzione di massa……tra cui la benzina!”
Uno sgherro di Redrum versa benzina sui soldi, l’uomo cerca di fermarlo ma lei lo blocca puntandogli la pistola, poi fuma una sigaretta e butta la cicca suo soldi zuppi di benzina, bruciandoli: “Credevate che io avrei aiutato. Questa città merita una criminale donna di maggior classe, cioè la sottoscritta. Adesso voi lavorate per me adesso. Questa città è mia.
L’uomo: “Non lavoreremo mai per un mostro!”
Redrum si arrabbia: “Io un mostro?! E se adesso io ti faccio a pezzi e ti do in pasto alla tua ragazza?! Così vediamo quanto ti vuole bene davvero una ragazza che non hai fatto altro che picchiare e violentare!”
Gli sgherri di Redrum attaccano l’uomo e lo picchiano fino ad ucciderlo.

Jenny riceve una chiamata da Jimmy per una faccenda molto importante.
Pare che Jimmy abbia scoperto che in una parte della città di Grey City ci sia un traffico di donne da parte di quelli che vengono definiti Papponi. Queste donne sono costrette alla peggiori cose, senza contare che questi schifosi sono coperti da poliziotti corrotti fino al midollo.
Jenny nei panni di Lethal Bird deve trovare il leader dei Papponi e dargli quello che si merita.
Lethal Bird comincia prima di tutto consegnando alle autorità i poliziotti corrotti, poi comincia a vedersela con i vari Papponi, tutti pronti a farle del male. Alcuni Papponi le hanno dato dei bei ceffoni, ottenendo solo che lei si arrabbiasse e massacrandoli.
“Dov’è il vostro capo?!”
Dopo aver interrogato tutti i Papponi e averli consegnati alle autorità, Lethal Bird trova il leader dei Papponi, un enegurmeno alto 190 cm.
Inizia un terribile scontro.
Il leader dei Papponi riesce ad avere la meglio e picchia Lethal Bird.
Quando l’uomo la sta per uccidere, Redrum arriva e fa esplodere la testa dell’uomo con un colpo di magnum. Lethal Bird perde i sensi.

Jenny si risveglia in camera sua assistita da Claire.
Quando Claire aveva scoperto quello che stava facendo Jenny, è andata immediatamente in suo soccorso e quando l’ha trovata priva di sensi, l’ha portata in ospedale per farla rimettere in sesto da un medico di cui lei e sua madre si fidano ciecamente.
Jenny: “Claire io……”
Claire: “Tu e Jimmy non dovete fare nulla di questo tipo da soli. Adesso Shulan ed Ellie stanno facendo una bella ramanzina a Jimmy. Ti prego Jenny. Non fare queste scemenze da sola. Lo sai che io non posso vivere senza di te”
Le due si danno un bacio.
Jenny: “Te lo prometto amore mio”

Jenny non capisce. Perché Redrum le ha salvato la vita? Cosa ha in mente quella psicopatica. Intanto Redrum sta sfogando la sua frustrazione su un ragazzo di 18 anni magro dai capelli castani corti e spettinati di nome Giordy.
L’unica cosa che si sa di Giordy è che in un periodo non preciso della sua vita Redrum lo ha rapito dopo avergli ucciso la famiglia e lo ha fatto diventare il suo fidanzato dopo averlo plagiato. Giordy soffre della stessa forma leggera di autismo di Jenny.
Redrum ha sempre fatto le cose più brutte a Giordy. Ma la goccia che fa traboccare il vaso è quando una notte Redrum è andata da lui mentre dormiva e lo ha violentato.
Lui la supplicava: “Ti prego. Non farlo!”
Lei gli da un pugno ordinandogli di stare zitto e continua a violentarlo.
Dopo aver ricevuto questa violenza Giordy piange e lei ride.
Giordy decide di fuggire ma durante la fuga sviene.
Ecco che allora arrivano dei ragazzi nippo americani che lo aiutano.
“Su ragazzi, portiamolo da Lady Tanken”

Jenny e Claire decidono di andare a passare una bella serata in discoteca.
Appena arrivate Jenny e Claire cominciano a ballare: Claire tiene stretta a sé Jenny, che avvolge le sue braccia intorno al collo di Claire e si baciano. Ma ecco che arriva l’ennesimo deficiente omofobo: “Cosa siete? La bella e la bestia?”
Le due lo ignorano ma lui si rivolge a Jenny: “Lascia perdere quella She Hulk da due soldi e balla con me”, Jenny e Claire continuano ad ignorarlo ma lui insiste: “Scusa, Jenny giusto? Come fai a fare l’amore con quella grossa tipa senza che ti schiacci?”. Nell’istante in cui Jenny decide di reagire ecco che arriva una ragazza di 23 anni dai capelli lunghi color biondo cenere che insulta il bullo. Il bullo le da un pugno ma ottiene solo che si rompe la mano.
Jenny e Claire la ringraziano e lei si presenta dicendo di chiamarsi Patty.
Patty: “Venite. Vi offro una bella pizza”
Dopo aver mangiato Patty confida a Jenny e Claire che sta cercando suo fratello minore che è scomparso. Jenny e Claire pensano che magari Jimmy può rintracciarlo e scoprire dove si trova. Ellie, nei panni di Sugar, ha picchiato e fatto arrestare dalla polizia due ragazzi che erano fratelli perché hanno picchiato fino a uccidere un ragazzo di colore che era un’anima pura.

Shulan sta cercando di indagare sui crimini commessi da vari ragazzini e adolescenti. Rubano di tutto.
Shulan chiede come agire al sensei Tadao, che aveva addestrato lei e Jenny.
Purtroppo Tadao non sa come aiutarle.
Quando Shulan se ne va, a lui scende una lacrima perché sa che la responsabile di questi crimini è sua figlia Toshiko, la donna che tutti conoscono come Lady Tanken.

Giordy si risveglia in questo palazzo. Dà un occhiata in giro e vede molti ragazzi e ragazze, anche bambini. È vasto il posto, ci sono aree giochi, aree in cui si può giocare ai videogiochi, aree in cui studiare, aree in cui poter mangiare un sacco di cibi deliziosi, e soprattutto aree in cui si tengono corsi per saper disegnare, saper scrivere e anche aree in cui praticare sport e soprattutto aree in cui si tengono corsi per imparare le arti marziali.
Poi ci sono aree destinate a bambini che hanno particolare disabilità, per esempio la sindrome di Down.
Una ragazza lo saluta alle spalle, Giordy si volta e vede una bellissima ragazza giapponese di 21 anni dai capelli neri a caschetto medio scalato di nome Takara.
Giordy: Dove sono?”
Takara: Sei in un posto sicuro. Tutto quello che vuoi qui noi lo abbiamo, e puoi fare quello che vuoi.”
Giordy: “Chi sei tu?”
Takara: Io sono Takara. La figlia di Lady Tanken”
Giordy: “Hai qualcosa da bere?”
Takara gli passa una Coca Cola Zero.
Ad un certo punto ecco che si sente un suono.
Quel suono indica il momento in cui tutti si devono presentare al cospetto di Lady Tanken.
Takara è la prima a presentarsi al cospetto di Lady Tanken: “Siamo qui madre”
Ecco la bellissima donna giapponese sui 40 anni coi capelli lunghi neri che tutti chiamano Lady Tanken.
La donna ha in mano una maschera da ninja ed ecco che si avvicina un ragazzo vestito come un ninja, lui si inginocchia davanti a lei, che gli mette la maschera e poi il coprifronte col Kanji giapponese che significa rispetto e dice: “Non ci sono soldi che possano comprare l’onore che ti sei guadagnato oggi. Sono fiera di te” Il ragazzo va dagli altri ninja che lo accolgono a braccia aperte.
Lady Tanken inizia un discorso: “L’impegno, il rispetto, la fedeltà, sono questi i valori che vi insegno. Voi siete qui perché il mondo vi rifiuta. Questa è la vostra famiglia, io sono vostra madre. Voglio che voi tutti diventiate membri del Clan Sonkei. Abbiamo dei nemici, quattro ragazze che interferiscono nei nostri affari, voi siete i miei occhi e le mie orecchie. Mi raccomando. Trovatele. Io voglio bene a ciascuno di voi. So che non mi deluderete.”

È una giornata tranquilla. C’è un bel sole e pare che oggi il crimine si sia preso una pausa.
Claire a Jenny: “Senti amore, ci penso io nei panni di Swallow a vigilare sulla città. Oggi voglio che tu ti godi la giornata con Minni”
In effetti da quando Jenny è diventata Lethal Bird ha trascurato un po’ la sua cagnolina. Oggi però rimedierà.
Jenny va a casa e va a prendere Minni che le fa le feste e la lecca in faccia. Prima di tutto si mettono a giocare a nascondino, Jenny si nasconde e Minni la cerca; il bello è che la trova sempre. Poi giocano a “Un Due Tre Stella!”.
Poi pranzano, Jenny si mangia una bella pizza mentre Minni mangia la sua pappa. Poi il pomeriggio vanno a fare una passeggiata e vanno in un parco e Jenny tira una pallina che Minni le riporta sempre.
Poi vanno a casa e si mettono a guardare. Minni sta in braccio a Jenny. Le due comunicano in modo speciale. Minni aiuta Jenny a stare bene, a farle trovare molta serenità. Minni fa dei teneri abbai con sembra fare a capire a Jenny la frase: “Ti voglio bene”.
Minni si è divertita molto e va a coricarsi nella sua cuccia. Jenny si addormenta ma ecco che appena apre gli occhi trova sdraiata su di lei Claire: “Oggi mi sei mancata tanto amore mio”
Jenny: “Anche tu”.
Le due si baciano e poi si addormentano, e Minni si mette vicino a loro.

Lethal Bird, Swallow, Sugar e Shulan cercano di fare del loro meglio per cercare il fratello di Patty, ma niente, nessuna traccia. Lethal Bird ha un’idea: “Patty, farò annusare a Minni qualcosa di tuo fratello e lo troveremo in un batter d’occhio”.
Patty da a Jenny un indumento di suo fratello, e lo fanno annusare a Minni.
Minni inizia ad abbaiare facendo intendere di seguirla. Lethal Bird e Patty la seguono. Minni conduce le due davanti ad un enorme palazzo.
Dal palazzo escono Lady Tanken e sua figlia Takara.
“Buongiorno, io sono Toshiko, anche conosciuta come Lady Tanken”.
Minni ringhia alla vista di Toshiko.
Patty: “Sto cercando mio fratello Giordy, il cane ha fiutato il suo odore e dice che è nel suo palazzo”
Toshiko si rivolge a Takara: “Porta qui il ragazzo”
Takara obbedisce e porta qui Giordy, che appena vede Patty si mette a piangere e va ad abbracciarla.
Minni abbaia come se volesse mettere in guardia la sua padrona da Toshiko.
Toshiko: “Io sono una persona che ha sempre voluto aiutare il prossimo. Vedete il kanji giapponese sul mio palazzo? Vuol dire rispetto è il simbolo del mio clan Sonkei”
Lethal Bird si ricorda che Shulan le aveva parlato di quei ninja appartenenti a quel clan e dice a Toshiko: “Shulan si è scontrata con i tuoi Ninja. Perché ci dovremmo fidare?”
Toshiko: “Infatti stiamo sbagliando tutto. Non dobbiamo combatterci, ma dobbiamo unire le forze contro un terribile male. Jenny Knight, quando sei diventata Lethal Bird ti sei autocoinvolta in uno scontro molto più grande di te”
Lethal Bird non sa cosa dire ma Toshiko continua: “Tu di me ti puoi fidare. Io sono la figlia di Tadao, l’uomo che ti ha addestrato da quando eri una bambina”
In effetti Lethal Bird si stava tranquillizzando, ma Minni abbaia ancora in un modo da volere dire alla sua padrona di non fidarsi di Toshiko.
Toshiko poi dice: “Patty, Giordy è stato prigioniero di Redrum per molto tempo. Il ragazzo ha molte informazioni su quella psicopatica. Adesso io e mia figlia ci dobbiamo occupare dei ragazzi che vivono qui. Lethal Bird, spero che un giorno tu e le tue amiche accettiate di collaborare con me. Buona giornata”
Jenny e Patty portano Giordy al quartier generale. Giordy piangendo racconta tutto quello che Redrum gli ha fatto: Redrum lo aveva rapito quando era piccolo dopo aver sterminato la famiglia, credeva che anche Patty fosse morta, invece era viva. Redrum gli ha fatto ogni male per renderlo come lei, ma lui non ha ceduto. Patty abbraccia suo fratello. Poi Jenny racconta a Shulan, Claire, Ellie e Jimmy di Toshiko.
Shulan: “Io dico di non fidarci di questa donna. Jenny, la tua cagnolina è sempre stata in gamba nel riconoscere la vera natura delle persone, quindi se Minni non si fida, non mi fido nemmeno io. E poi trovo molto strano che il nostro Sensei Tadao non ci abbia mai parlato di sua figlia, quindi io dico di parlare con lui.”
Jenny e Shulan vanno a casa del loro maestro, ma la trovano tutta sottosopra e ci sono vari indizi che fanno capire che lo hanno rapito.
A Shulan scendono le lacrime, mentre Jenny si mette ad urlare.

Sono passate diverse settimane.
Toshiko va in un sotterraneo dove è rinchiuso in una cella Tadao.
“Ciao Papà”
Tadao la guarda triste.
Toshiko: “Ti voglio dare una grande notizia. Presto la tua allieva Jenny Mirth subirà una grave sconfitta che verrà ricordata per sempre. Una sconfitta che sarà il monumento del tuo fallimento. Perché tu sei sempre stato un fallito a causa della tua bontà. Sappi questo. Tu non rivedrai mai più Jenny Mirth. Quella Ragazza è destinata solo a soffrire perché se lo merita. Dopo questa sconfitta Jenny si arrenderà e i suoi amici non potranno fare niente. E tu, per quanto mi riguarda, resterai rinchiuso in quella cella fino alla morte”.
Toshiko se ne va.
Tadao rimane seduto mentre le lacrime le scendono dagli occhi.

Anche per la Presidente degli Stati Uniti Margaret Wilson le cose che non si mettono bene. Purtroppo il pubblico americano la disprezza sempre di più.
A quanto pare sta ottenendo consensi quell’uomo politico suo rivale. Si tratta di Macking, un uomo alto e grosso ma tozzo, con i capelli color grigio-arancione col ciuffo.
Macking viene apprezzato da quasi tutto il popolo americano per i suoi ideali, ideali che Margaret ha sempre ripudiato.
Un giorno viene fatta una diretta internazionale con lui protagonista seguita da tutti, compresi Jenny, Claire, Shulan, Ellie, Jimmy, Redrum, Toshiko e Takara e la stessa Margaret Wilson.
L’uomo fa un discorso: “Cittadini. Voi per anni avete assistito a cosa è diventata l’America quando abbiamo permesso ad una donna di diventare Presidente Degli Stati Uniti. In primo luogo lei ha sempre finanziato il Clan Sonkei, che è composto solo da feccia che infetta l’America. E poi la cosa grave è la comparsa di questa cosiddetta Supereroina conosciuta come Lethal Bird. Il mestiere del Supereroe è applicabile solo per gli uomini. Invece non solo abbiamo una donna, ma una donna addirittura lesbica, fidanzata con Swallow, un enorme vacca, senza contare poi che abbiamo anche una Supereroina negra ma cosa più grave una Supereroina cinese. Una cinese! Una dei più acerrimi nemici degli americani! Poi tenete presente una cosa. La criminale donna Redrum è comparsa dopo che abbiamo vista in azione Lethal Bird. È lei che ha creato Redrum. Se mi eleggerete come nuovo Presidente degli Stati Uniti io ridarò all’America il suo antico splendore. Ma cosa più importante io ridarò potere al maschio bianco eterosessuale.”
Tutto il popolo applaude.
Margaret Wilson si trova nei guai.
Toshiko dice a suo padre prigioniero Tadao: “Visto Papà? La tua bontà non è servita a niente. Macking sarà il Presidente degli Stati Uniti che l’America si merita. Non si meritano una donna meravigliosa come Margaret Wilson. Ma non preoccuparti. Io Toshiko, ribattezzata Lady Tanken, mi impadronirò dell’America insieme al mio Clan Sonkei.”
Toshiko se ne va e Takara guarda suo nonno che le dice: “Come può una giovane come te sopportare tanta crudeltà?”
Takara: “Io non lo so….”
Tadao: “Se hai bisogno di parlare con qualcuno io ci sono….”
Redrum ha guardato la diretta e spara un colpo di pistola sul televisore che ritrae Macking: “Un uomo come te Presidente degli Stati Uniti?! Non mi darei tante arie se fossi in te brutta faccio da babbuino!”.
Johnny Stuart è nei guai perché si rende di essere l’unico ad appoggiare le Supereroine e deve fare i conti con una marea di poliziotti che non la pensano come lui, specialmente quelli corrotti.
Jenny, Claire, Shulan, Ellie e Jimmy hanno guardato la diretta.
Jenny: “Quell’uomo va assunto arrestato!”
Jimmy: “Non si può! Quell’uomo ha l’immunità parlamentare. Anche se commetterà dei crimini non può essere né denunciato, ne arrestato, ne processato.”
Jenny: “Io non voglio stare con le mani in mano mentre quel miserabile umilia Margaret Wilson.”
Jimmy: “Adesso non siamo visti di buon occhio, se lo attacchiamo tutta l’America reclamerà le nostre teste.”
Shulan dà ragione a Jimmy, anche se lei capisce perfettamente Jenny, senza contare che è molto convinta che quell’uomo provocherà la Terza Guerra Mondiale.

Un giorno Jenny e Claire vengono chiamate da Jimmy: “Ragazze, c’è del lavoro per voi.”
Jenny e Claire vanno al quartier generale: “Che succede?” Chiede Claire.
Jimmy risponde: “Un bambino ci sta chiedendo aiuto perché lui e la madre subiscono violenza domestica da suo padre. Il padre è un militare che ha sempre abusato del suo potere. Bisogna fermarlo!”
Jenny si mette il costume di Lethal Bird e Claire si mette il costume di Swallow e vanno all’attacco.
Il militare sta per picchiare la moglie e il figlio con una cinghia ma ecco che Lethal Bird e Swallow sfondano la porta.
Il militare: “Che volete?”
Lethal Bird: “Farti finire dietro le sbarre”
Il Militare prepara la cinghia contro Lethal Bird: “Non vi immischiate”
Swallow lo afferra per la divisa militare e lo lancia contro il muro urlandogli: “Non hai contro tua moglie e tuo figlio adesso!”
L’uomo tira fuori una pistola e minaccia di uccidere la moglie e il figlio, ma Lethal Bird tira fuori dalla sua cintura uno shuriken a forma di uccello e la lancia verso la pistola rendendola inutilizzabile e ferendo la mano dell’uomo, poi Lethal Bird lo picchia rompendogli qualche costola a suon di pugni, poi lo prende a pugni in faccia facendogli gli occhi neri e gli rompe i denti e glieli fa ingoiare, e poi gli rompe le braccia.
Lethal Bird e Swallow fanno arrestare l’uomo dal loro alleato poliziotto Johnny Stuart dopo avergli dato le prove per assicurare a quell’animale la galera.
Il bambino guarda Lethal Bird e Swallow e dice loro: “Grazie mille. Siete le mie Supereroine preferite.”
Le due gli sorridono e se ne vanno.
Lethal Bird e Swallow vanno su un tetto, si guardano per poi baciarsi con passione.

Dopo l’arresto del militare da parte di Lethal Bird tutti i criminali si riuniscono per fare una riunione.
L’argomento della riunione è uno solo: come liberarsi di Lethal Bird.
Lo ammettono. Hanno paura di quella ragazza. Senza contare che molte donne grazie a lei stanno reagendo e stanno alzando la testa.
Loro l’hanno sottovalutata in quanto donna. Nel tentativo di liberarsi di lei si affidarono alla psicopatica conosciuta come Redrum, ma lei li ha traditi facendo perdere loro 18 miliardi di dollari, che comunque non sono altro che una bazeccola. Ma non intendono più sottovalutare Lethal Bird. Decidono che la soluzione migliore sia affidarsi al serial killer di donne a pagamento conosciuto come Il Femminicida, che può essere assoldato a prezzo stracciato. I criminali contattano Il Femminicida, un uomo sui cinquant’anni molto alto e con un fisico possente con gli occhi gialli e i capelli lunghi color argento.
Gli offrono tremila dollari per uccidere Lethal Bird.
Il Femminicida risponde: Io per anni ho sempre ucciso molte donne su richiesta di molti uomini. Ucciderò io Lethal Bird. Ma non sarà per niente facile perché questa ragazza è una vera dura. Quindi io voglio molto più di tremila dollari. Se volete che io uccida quella Supereroina voglio diecimila dollari. Se me li date io ucciderò non solo lei, ma anche le sue amiche.”
I criminali acconsentono.

Nel suo palazzo Toshiko si sta assicurando che i ragazzi stiano bene.
Takara ha molti dubbi sull’operato di sua madre.
Decide di parlare con suo Nonno Tadao.
Tadao: “Ciao nipotina”
Takara: “Nonno. Ho bisogno di sapere la verità. Chi è Jenny Mirth?”
Tadao: “È tua sorella”
Takara: “Mia sorella?”
Tadao: “Tuo padre è Jeremy Mirth. Tua madre Toshiko era un’amica d’infanzia di Jill Mirth, la madre di Jenny. Ma poi crescendo sono diventate rivali, ed erano in competizione per ogni cosa, ma per per nulla tanto ferocemente come per l’amore di un uomo, Jeremy Mirth. L’amore di Jeremy andava tutto a Jill, ma Toshiko lo drogò per portarselo a letto.
Dopo quell’avvenimento Toshiko lasciò che Jeremy e Jill vivessero la loro storia d’amore riappacificandosi con Jill. Tuttavia Toshiko era incinta di Jeremy e mise al mondo te. Io sono sicuro che prima di morire tuo padre aveva scoperto che esisti e ti voleva fare crescere insieme a Jenny, ma ci fu quell’incidente. Ma la cosa peggiore fu che Jill nominò Toshiko come Madrina di Jenny. Ora sai la verità. Ti chiedo di perdonarmi.”
Takara piangendo fa uscire suo Nonno dalla prigione e se ne vanno dal palazzo.
Toshiko trova la cella vuota e ha capito che sua figlia Takara l’ha tradita, ma lei sorride perché in effetti aveva previsto tutto questo e non vede l’ora di entrare in azione.
Tadao e Takara riescono a trovare il quartier generale di Lethal Bird e dei suoi amici.
Jenny e Shulan, appena vedono il loro sensei Tadao, lo abbracciano piangendo, poi Takara racconta a Jenny la verità che lei ha appreso dal Nonno.
Takara e Jenny si guardano.
Takara: “Se mi odi ti capisco”
Jenny abbraccia Takara: “Non posso odiare mia sorella”
Poi Jenny si rivolge a tutti: “Noi sconfiggeremo Lady Tanken, alias Toshiko. Io sono sicura che noi insieme ce la possiamo fare”
Tadao, Jimmy, Giordy, Patty, Takara, Shulan, Claire, Ellie urlano: “Siiiiiiiiiii!”

Lascia un commento