Malika: Ancora insulti e minacce contro di lei.

Ancora minacce contro Malika, la 22enne di Castelfiorentino che si è vista costretta ad allontanarsi dalla casa dei genitori a causa della sua omosessualità. Vicenda a cui è seguita una campagna di solidarietà e per la quale non è mancata qualche polemica. Adesso, dopo il trasferimento della giovane a Milano con la compagna, ancora ci sarebbe chi la offende e la minaccia. Ne dà lei stessa notizia con un post su Instagram dove parla della sua nuova vita con Camilla, con soddisfazioni ma anche con episodi spiacevoli verificatisi persino durante la festa per la conquista dell’Europeo di calcio.

Malika

Sin qui ho ringraziato tutti per il supporto che mi è stato dato e per cui sarò eternamente grata. Ma ora sento di dire grazie a te, Camilla! Per essere al mio fianco oggi che piove forte. E grazie per esserci stata quando, “colpevoli” delle nostre scelte, mi sono trovata improvvisamente fuori da casa mia. Grazie per la tua forza, per essere restata quando invece sarebbe stato più facile andarsene. Per essere con me nelle decisioni che stiamo prendendo, per essere un’amica e una compagna quando mi sento afflitta per gli insulti, addirittura le minacce, che ho ricevuto e che continuo a ricevere quotidianamente. Ci stiamo risollevando insieme e da sola non ce l’avrei fatta. L’altra sera siamo uscite per andare a festeggiare in Duomo la vittoria dell’Italia in finale, eravamo finalmente spensierate sino a quando sono stata riconosciuta e, ancora, insultata per la strada. Ma c’è anche chi ci ha chiesto di fare una foto insieme e ha sorriso con noi. Di questo ho bisogno ora: del tuo sorriso e dei sorrisi di chi ha capito veramente ed è dalla mia parte. Sono mie le scelte, sono miei gli sbagli, sono mie le emozioni, sono miei i dispiaceri, sono mie le gioie: rivendico tutto con l’onestà di una ragazza di 22 anni felice di vivere. Felice della vita. Grazie ancora! Ti amo”

Lascia un commento