Lethal Bird La Supereroina Autistica Paragrafo 8

Lethal Bird La Supereroina Autistica
Jenny Mirth, da circa un mese, sta frequentando Emily e non ha più notizie di Claire e degli altri, apparte Jimmy, che si assicura che Jenny stia bene ed è molto preoccupato per la questione che tra Jenny ed Emily c’è una differenza d’età di dieci anni. Tuttavia fuori da Grey City si sta muovendo una ladra chiamata Thiefcat, che si è fatta molto notare perché sta rubando i soldi delle persone più influenti, come i politici che appoggiano le idee malate del Presidente Degli Stati Uniti Mac King. Un giorno Thiefcat decide di spiare proprio Mac King che ha una riunione segreta con il Presidente Della Russia Larchin e un importante politico italiano fascista chiamato Pozzanghera. L’argomento tra i tre è molto delicato. Discutono della questione che prima di tutto bisognerebbe togliere alcuni diritti alle donne come quello di abortire in modo da dare agli uomini la possibilità di avere più controllo su di loro. Ovviamente sono tutti e tre sono d’accordo. Poi discutono su temi molto più particolari, come cercare di impedire ogni movimento a favore dei diritti degli omosessuali e dei transgender, Pozzanghera suggerisce i campi di ricostruire i campi di concentramento, mentre Larchin suggerisce la tortura, tutte cose che Mac King approva in pieno. Poi discutono di molte cose per cui Thiefcat deve trattenere la rabbia. Poi passano all’argomento più importante, decidere che cosa fare per quanto riguarda determinate persone sparse del mondo che hanno dei poteri e delle capacità fuori dal comune, che tutti coloro che li odiano li hanno chiamati “Gli Strani”. Su questo argomento sono tutti e tre d’accordo che bisognerebbe decidere quali uccidere, quali torturare, e quali piegare al volere dei tre per avere delle armi efficaci in preparazione della Terza Guerra Mondiale che sta arrivando, soprattutto perché Larchin ha deciso di muovere gli eserciti della Russia contro l’Ucraina.
Thiefcat
Thiefcat fugge pensando a chi potrebbe chiedere aiuto.
Intanto Jenny, molto recentemente, è riuscita a fare l’amore con Emily, ed è stata un’esperienza veramente stupenda.
Nel frattempo Johnny Stuart sta indagando su una serie di omicidi che fanno intendere che le vittime abbiano subito un esorcismo.
Infatti a Grey City si sta muovendo una setta di fanatici religiosi che stanno esorcizzando tutti coloro che hanno commesso, dal loro punto di vista, il peccato dell’omosessualità, ed Emily non sa che i suoi genitori, estremamente religiosi, hanno ingaggiato la setta per farla esorcizzare.
E un giorno, mentre Emily sta aspettando Jenny ad un punto d’incontro, arrivano i fanatici religiosi che la rapiscono sotto gli occhi di Jenny che purtroppo non è riuscita ad intervenire in tempo perché era troppo lontana. Passano giorni in cui Jenny, agitata, cerca di trovare il nascondiglio dei fanatici religiosi, e dopo le ricerche di Jimmy Carter, trova il nascondiglio, e nei panni di Lethal Bird, fa irruzione, e trova un sacerdote e i suoi seguaci che stanno letteralmente torturando Emily praticando un esorcismo veramente estremo e urlando: “Dio onnipotente! Libera questa donna dal male!”, Lethal Bird urla: “LASCIATELA STARE!”, e divorata dalla rabbia uccide tutti i fanatici religiosi, e quando nota che il delirante sacerdote sta continuando a torturare Emily gli va addosso e lo picchia finché non muore, poi libera Emily che viene portata in ospedale dopo aver detto a Lethal Bird che sono stati i suoi genitori.
Quindi Jenny, senza il costume da Lethal Bird, va a fare visita ai genitori di Emily, e quando aprono la porta lei vede la casa piena di cose religiose. Jenny, senza perdere tempo, mette letteralmente le mani addosso ai due genitori, massacrandoli di botte.
Inizia prima di tutto rompendo in faccia a ciascuno dei due una bottiglia di vino, poi usando un oggetto contundente li picchia, poi prende una pistola che era in casa e spara loro sulle ginocchia, poi prende a pugni la donna sullo stomaco fino a farla vomitare, poi immerge la testa dell’uomo nell’acqua del gabinetto. Poi Jenny inizia a distruggere tutto quello che riguarda la religione presente nella loro casa e poi urla ai genitori: “SE PROVERETE A FARE DI NUOVO DEL MALE AD EMILY, IO VI AMMAZZOOOOOOOOOOO!”
In quel momento arrivata Johnny Stuart: “Ma che stai facendo?!” E Jenny: “NON TI INTROMETTERE.”, Johnny Stuart: “Calmati o ti arresto!”, Jenny si mette ad urlare dalla rabbia.
Johnny Stuart, dopo molte ore riesce a calmare Jenny, che viene mandata da uno psichiatra di cui Mandy Stuart si fida ciecamente. Jenny non parla con lo psichiatra, che tuttavia capisce perfettamente che la ragazza ha un serio problema nel gestire la frustrazione e che quindi serve una terapia psicologica più precisa, ma Jenny rifiuta, perché sa perfettamente che la collocherebbero con persone che hanno disabilità mentali veramente gravi, e quindi ignora tutti e se ne va a casa. A casa trova Emily, che è stata dimessa dall’ospedale e ha saputo tutto, e non è molto contenta: “Come ti è venuta in mente di picchiare i miei genitori?”
Jenny: “Dopo quello che ti hanno fatto lì consideri ancora i tuoi genitori?”
Emily: “Non avevi alcun diritto di intrometterti in questo”
Jenny: “TI STAVANO UCCIDENDO! Tutti mi hanno abbandonato al mio destino! Non potevo perdere anche te a causa dell’omofobia GIUSTIFICATA DA QUELLA STRAMALEDETTA RELIGIONE!” 
Emily: “Ascolta Jenny…”
Jenny: “Adesso non mi vuoi vedere più neanche tu…”
Emily: “Non è questo…ho bisogno di riprendermi.” 
Emily da un bacino sulle labbra a Jenny ed esce di casa.
Intanto Redrum sta spiando tutta la vita di Jenny, veramente soddisfatta e pensa: “Un mio amico disse che se Dio è onnipotente non può essere solo bontà, e se è solo bontà non può essere onnipotente. Io invece dico che Dio è onnipotente proprio perché è il male assoluto. Infatti l’uomo è cattivo proprio perché Dio lo ha creato così. La Terra è il vero inferno. E gli uomini sono i suoi demoni” 
Swallow
Jenny si siede sul divano e si fa coccolare dalla sua cagnolina Minni e dalla sua gattina Mirty ottenendo un po’ di conforto dalla Pet Therapy. Nel frattempo Claire Burton, nei panni di Swallow, cerca di scovare Il Femminicida per paura che possa tentare di nuovo di uccidere Lethal Bird. Swallow si è pentita di aver lasciato Lethal Bird, vorrebbe chiederle scusa ma non vuole ammettere di aver agito troppo d’impulso, e quindi per non pensarci vigila in alcuni quartieri veramente difficili.
Il Femminicida
Jenny sta dormendo sul divano, ma viene svegliata da Minni e Mirty che le fanno capire che c’è qualcuno in casa.
La frustrazione sale di nuovo: “Chi c’è in casa mia?!”, ed ecco Thiefcat: “Calmati dolcezza o ti faccio calmare io in un attimo”
Jenny: “Chi sei tu?”
Thiefcat risponde: “Io sono Thiefcat. E tu sei Lethal Bird, la supereroina autistica”
Jenny: “Come fai a sapere….?”
Thiefcat: “Io non sono una di quelle persone della categoria di ignoranti che affronti”
Jenny poi la guarda: “Ma come diavolo sei vestita?”
Thiefcat: “Se tu rispettassi veramente le donne non mi faresti la predica per come mi vesto. Non sei diversa da quelli che combatti.”
Jenny: “Non è vero!”
Comunque Thiefcat dice: “Ti devo dare delle informazioni riguardo quello che sta succedendo…”
Redrum
 

Lascia un commento