Lethal Bird Capitolo 11

Lethal Bird è da quattro anni in guerra contro il Femminicidio, ed in questo episodio continuiamo la nostra battaglia, ma poniamo una particolare attenzione sul Patriarcato, ultimamente si sta parlando di come una società ancora Patriarcale sia la causa dei femminicidi, che vengono sempre giustificati, perché la Società Patriarcale è una società in cui gli uomini detengono il potere e dominano sulle donne. Però si discute ancora se le cause del femminicidio sono dovute al Patriarcato o al Narcisismo. Ma dal mio punto di vista il Patriarcato ha la sua parte di responsabilità…
In questo episodio Lethal Bird, la nostra supereroina autistica, farà una feroce guerra contro quella parte sociale ancora malata, “Patriarcale e Narcisista”.

Lethal Bird (Jenny Mirth), La Supereroina Autistica, disegnata dall’artista Retro

Dopo ben quattro anni, Lethal Bird, La Supereroina Autistica, si ritrova ad indagare su un nuovo caso di violenza domestica che una donna subisce da un ricco magnate di origini italiane, un uomo molto potente con forti amicizie politiche. Jenny Mirth, cioè Lethal Bird, con il suo amico hacker Jimmy Carter, sta raccogliendo ogni prova possibile per farlo condannare. Passano settimane, e Lethal Bird implora il cielo che quella povera donna riesca a sopravvivere. Jimmy Carter trova le prove e le consegna sia a Lethal Bird che alla polizia.
Poi Lethal Bird va all’attacco: irrompe nella villa di questo Magnate e gli impedisce di uccidere la donna immobilizzandolo.
Il Magnate ride: “Stupida supereroina. Tu non hai la più pallida idea di quello che hai combinato. Io ho amici molto potenti in politica. La tua vita è rovinata. Non ne hai la più pallida idea.”
Lethal Bird: “Me ne infischio di chi sei e di chi sono i tuoi amici. Sei solo un altro uomo violento e narcisista che merita di finire in prigione.”
Dopodiché gli dà un bel pugno in faccia facendogli perdere i sensi.
Lethal Bird consegna il magnate alla polizia e nota che tutti sono allibiti, perché sanno che quell’uomo non si poteva toccare.
Ma nel gruppo di allibiti un isterico urla a Lethal Bird: “Brutta puttana! Ti pentirai di quello che hai fatto.”
Lethal Bird lo guarda minacciosa e l’uomo scappa.
In questi quattro anni sono cambiate molte cose. Adesso come Presidente Degli Stati Uniti c’è una donna chiamata Serin, che ha nominato come Presidente Del Senato una volgare anziana chiamata Mantis, e le due sono affiancate economicamente dal politico plurimiliardario Bruno Miliardis.
Ma queste due donne al potere non sono affatto una vittoria per le donne, ma una sconfitta. Questo perché Serin e Mantis sono due donne con una politica che favorisce la società patriarcale e narcisista con il dominio dell’uomo sulla donna.
Poi in questi quattro anni è successo il peggio.
In tutto il mondo sono stati individuati tutti gli individui dotati di poteri noti come “Gli Strani”. Ed è stato obbligato loro di registrarsi come tali. Anche per loro la situazione è stata favorevole per gli uomini mentre alle donne venne riservata una sorte miserabile.
Alcuni degli uomini vennero assoldati per servire la nuova politica di Bruno Miliardis, Mantis e Serin. Mentre le donne venivano usate per esperimenti.
I nemici e gli amici di Lethal Bird sono stati tutti giustiziati, persino Redrum, che è stata uccisa da Serin in persona, per dare un esempio a tutti. Anche Emily, la fidanzata di Lethal Bird, è stata giustiziata in quanto lesbica, stessa cosa per la sua ex Claire Burton, cioè la Supereroina Swallow. Jenny Mirth ha mantenuto l’anonimato per paura di essere giustiziata anche lei in quanto lesbica e autistica. Adesso Jenny può contare solo su Jimmy Carter, l’unico amico rimastogli.

Jimmy Carter disegnato dall’artista Retro

Jenny Mirth si nasconde perché ha scoperto di essere anche lei una degli Strani, nel senso che ha scoperto di avere dei poteri legati all’autismo. Poteri che non può usare spesso.
In questo preciso istante, alla Casa Bianca, Serin è arrabbiata perché non ha tollerato che Lethal Bird abbia picchiato e arrestato quel magnate suo amico, anche Mantis ha uno sguardo molto arrabbiato, mentre Bruno Miliardis è indifferente mangiandosi un mega Cheese Burger.

Un misterioso individuo, sicuramente apparentemente alla categoria de “Gli Strani”, dice: “Se una persona fa del male ad un nostro amico politico non possiamo astenerci dall’intervenire. Siete d’accordo?”
Serin: “Si”
Mantis: “Certo”.
Lo Strano: “Non preoccupatevi. Vado a Grey City e mi occupo io di Lethal Bird”.

Lascia un commento