You are here
Home > Eventi > La musica segreta delle piante: da una foglia di graminacea a un albero secolare, tutto suona

La musica segreta delle piante: da una foglia di graminacea a un albero secolare, tutto suona

vita-delle-piante
Da una foglia di graminacea a un albero secolare, tutto suona!! Il mondo verde produce note attraverso la linfa che scorre… Si tratta di melodie formate dalla successione di  suoni, come accadeva nella musica della Grecia antica. Ogni pianta gioca su questi quattro “accordi” che si intrecciano, si scambiano, tra melodie più gravi o acute a seconda delle caratteristiche organolettiche del vegetale, visto che non tutte le linfe sono uguali.
Anche la città di Cagliari, ha dato il benvenuto alla Musica delle Piante e una standing ovation al maestro Dino Raccagni, esperto di neurobiologia e a Costantino Mazzanobile, presidente dell’associazione Aloe Solidale onlus, organizzatore dell’evento culturale, naturale e musicale.
Un numerosissimo pubblico composto da famiglie e bimbi, ha partecipato alla conferenza incontro esperienziale, presso la sala conferenze dell’a.i.c.s.
Il maestro Raccagni, dichiara: “l’uomo comune, ha sempre interagito con il mondo vegetale. Da tempo mi occupo della neurobiologia, la scienza che studia l’intelligenza vegetale e attraverso un particolare dispositivo chiamato devodama che con degli elettrodi sulle foglie e sulle radici, permette alle persone di relazionarsi con la musica e il suono delle piante.” Il concerto delle piante, è stato un’esperienza di comunicazione unica con il mondo della natura, che ha emozionato grandi e piccini, con le sue note
musicali. Le sensazioni emozionali, sono state recepito dai partecipanti tanto che, il maestro Raccagni ha fatto accarezzare ai bambini, le foglie del ciclamino e del ficus benyamin e le piante hanno gradito con una soave melodia, le attenzioni dei piccini.
Tree-Canopy
Costantino Mazzanobile, dichiara: “sono soddisfatto dell’alto numero di presenti, in particolare le famiglie e i bimbi. Mi riprometto per il prossimo anno, di organizzare un concerto in un bosco dell’isola, con la partecipazione di ulivi centenari, patriarchi naturali della storia della Sardegna. Colgo l’occasiono ai media, che ringrazio, di divulgare un appello a tutti i comuni dell’isola, per
ospitare questo innovativo concerto naturale musicale con gli ulivi e delle band musicali locali”.
E’ intervenuto al simposio, il dottor Roberto Pili, presidente della comunità scientifica della longevità, interessato ad approfondire l’argomento le piante nel benessere.
fiori-arancioni-sfondo
Voglio ricordare che, abbiamo presentato in tutto il mondo, compreso il prestigioso Chelsea Flower Show di Londra dove ha ricevuto una Medaglia di Bronzo, la Musica delle Piante rappresenta un incontro straordinario di tecnologia e sensibilità.
Attraverso un’apparecchiatura elettronica – la “Music of the Plants U1”, creata dalla società italiana Devodama srl. – le piante possono trasformare in suono le variazioni di conduttività sulle foglie e nelle radici, fino a produrre melodie che rispondono e interagiscono con gli stimoli creati dagli esseri umani. Le ricerche di Devodama dimostrano che ogni pianta ha una “firma sonora” biologica unica e specifica.
Molti recenti sperimenti scientifici – compresi quelli del Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale di Firenze – dimostrano che le piante hanno una consapevolezza dell’ambiente molto più estesa di quello che normalmente si ritiene e che sono in grado di agire e reagire in maniera specifica in base alle stimolazioni e alle condizioni attorno a loro.
La Musica delle Piante, trasformando le reazioni delle piante in suoni e musica che creano emozione e bellezza, è uno strumento prezioso per allenarci a interagire con intelligenze così diverse dalle nostre, e così importanti per la nostra vita.
I suoni prodotti dalle piante attraverso l’apparecchio “Music of the Plants U1” sono molto melodici e rilassanti, e creano il sottofondo ideale per studi medici, centri benessere, uffici, scuole, centri yoga, hotel e per abitazioni private, soprattutto nelle stanze di bambini o anziani.

C’è chi dice che il canto segreto delle piante possa essere ascoltato dall’orecchio umano anche senza apparecchi: una capacità, assicura, appannaggio solo di spiriti nobili, come il Dalai Lama.

 

Costantino Mazzanobile

 

 

Top