Il vaccino Pfizer non è più un farmaco sperimentale ed è ufficialmente approvato

Il vaccino Pfizer, dopo essere sempre stato usato solo in casi di emergenza, ora è disponibile per tutti.

 

Il vaccino Pfizer è stato approvato dalla Food and drug administration americana e quindi non è più un farmaco sperimentale e questo farà sì che ci sia l’obbligo di vaccinazione per tutti.

«Questo e altri vaccini – chiarisce Janet Woodcock, Acting Commissioner dell’agenzia in una nota – hanno soddisfatto i rigorosi standard scientifici per l’autorizzazione all’uso di emergenza. E ora il pubblico può essere certo che questo primo vaccino approvato dalla Fda soddisfa anche gli elevati standard di sicurezza, efficacia e qualità di produzione richiesti per un prodotto». Un via libera che troverà l’approvazione rapida anche dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali e dell’italiana Aifa.

Andrea Crisanti, docente di microbiologia dell’Università di Padova dice la sua: «Ho sentito troppe volte persone dire che non si vaccinano perché l’autorizzazione è solo emergenziale. Ecco ora non c’è più questo alibi. I vaccini sono stati somministrati in quattro miliardi di dosi e hanno degli effetti collaterali minimi e reversibili. Dal punto di vista giuridico, quello di Pfizer diventa un vaccino approvato. E questo apre le porte a provvedimenti di legge che possono indurre all’obbligo di vaccinazione»

Il vaccino Pfizer tuttavia verrà usato in caso di emergenza per i ragazzi tra i 12 anni e i 15 anni ma i produttori stanno già cercando di raccogliere i dati per poterlo rendere disponibile anche per loro.

Lascia un commento