Tecnologia: Sony rilancia il walkman a 40 anni dall’uscita

Sony ha rilanciato il walkman a 40 anni esatti dalla prima uscita del lettore di musicassette

La tecnologia fa passi da gigante ed è in continua espansione, però gli oggetti del passato non possono che rimanere vividi nel nostro scomparto dei ricordi.

Così la Sony ha voluto attuare un breve tuffo nel passato.

A 40 anni dal lancio del Walkman, uno dei primi dispositivi che permetteva di ascoltare la musica in movimento è tornato in un modo tutto nuovo.

E’ arrivata un’edizione limitata, un walkman che non si discosta dall’attuale tecnologia, ma con una piccola modifica.

Infatti il dispositivo riproduce virtualmente il movimento che faceva in passato il nastro.

Questo nuovo riproduttore multimediale legato al walkman del passato, è stato lanciato dall’Ifa, la fiera tecnologica che si sta svolgendo a Berlino.

Come il riproduttore musicale richiama al passato, anche il nome ci si accosta.

Il modello è NW-A100TPS che prende la sigla del vecchio modello TPS-L2 rilasciato per la prima volta nel mercato nel luglio 1979.

Come molti appassionati del passato e del vintage sanno, il walkman ha segnato il commercio degli anni ’80.

I due modelli si somigliano esteticamente, ma ovviamente non può riprodurre le musicassette. Infatti come accennato poco fa, il nuovo modello riproduce virtualmente il movimento del nastro.

Tutto riprodotto dal display in HD da 3.2 pollici.

Il nuovo modello è in grado di riprodurre i formati audio più conosciuti e può archiviare fino a 16 GB di dati.

Questo nuovo modello tecnologico inoltre permette anche l’ascolto della musica in streaming.

Il nuovo Walkman, ovviamenta al passo con i tempi ha una batteria che permette di usare il dispositivo per un giorno di musica.

E’ da osservare che prezzo non è alla portata di tutti.

La storia del Walkman

Ricordiamo che il 1 luglio 1979 Sony mise sul mercato il lettore di musiccassette che sarebbe diventato da quel momento una delle creazioni di maggior successo.

Il primo modello, di colore blu e argento è stato lanciato in Giappone, venduto per la bellezza di 150 dollari.

L’anno successivo arrivò negli Stati Uniti.

Divenne una vera e propria icona della generazione anni 80, sopratutto grazie alla famosa scena del film Il Tempo delle Mele, in cui la allora giovane Sophie Marceau ascoltava della musica romantica in un Walkman mentre era ad una festa.

Il Walkman come per tanti altri dispositivi, una pietra miliare intrisa di storia passata, ha visto la sua fine verso il 2001, con la comparsa dei cd, della musica digitale e degli iPod.

Questo dispositivo andò definitivamente in pensione nel 2010.

Nonostante ciò il walkman rimarrà nel cuore di chi ha potuto ascoltare le prime canzoni, allora in cassetta in modalità portatile.

Non solo un’innovazione, ma parte dei ricordi giovanili passati.

Lascia un commento