You are here
Home > In Primo Piano > Gelosia, cosa fare se lui guarda le altre

Gelosia, cosa fare se lui guarda le altre

Il tuo ragazzo guarda troppo le altre e non riesci a frenare un moto di stizza? Magari non lo dici, e ti tieni dentro quella rabbia che poi senti mordere dentro lo stomaco. Oppure sbotti, lo prendi a male parole, gli fai una scenata in pubblico. La gelosia è una brutta bestia che bisogna sapere domare. Ecco quattro passi (suggeriti dal Wikihow) per imparare a conoscerla e gestirla. Forse è difficile eliminarla del tutto, ma un buon risultato sarebbe arrivare almeno a mitigarla, trasformandola da sentimento di paura in un atteggiamento positivo che rende stabile la relazione. Discorso che vale per lei e viceversa, ovviamente

Primo: lascia al tuo partner i suoi spazi. Se lo segui a ogni passo, lo accusi, lo ossessioni per sue relazioni sociali o se stai assumendo qualunque altro comportamento disperato, la prima cosa da fare è un passo indietro. Fai alcuni respiri profondi, stacca e prendila con più calma. Crea delle opportunità di stare con gli amici, svolgi qualche attività che ti interessa ed evita di uscire con lui, almeno in qualche occasione. Fai attenzione a non agire in modo vendicativo; la questione non è punirlo o castigarlo creando un gelo tra voi, e nemmeno manipolarlo perché ti chieda perdono; la finalità è, invece, che entrambi abbiate qualche spazio, lasciarlo respirare, vedere le cose da un’altra prospettiva e, possibilmente, salvare la relazione.

Secondo: stai bene con te stessa. La maggior parte dei sentimenti di gelosia deriva dall’insicurezza e dal pensiero che qualcun altro possa rendere il tuo ragazzo più felice, o che abbia qualcosa più di te da offrirgli. Ricordati che lui ha scelto “te”, non qualcun altro. Smettila di ossessionarti rispetto al tuo peso, alla tua altezza o al tuo aspetto: la continua negatività sfinirà te e lui. E, ancora peggio, l’eccessiva insicurezza può far allontanare le persone da te, divenendo come una profezia che si auto-avvera, facendoti affondare ancora di più nel profondo baratro della paura e della mancanza di autostima. Accettati per quello che sei. Il tuo ragazzo sta con te per una ragione e, ovviamente, ti trova attraente. Ma, anche se non fosse così, non dovresti mai permettere agli altri di definire e di avvalorare le tue opinioni.

Terzo: elabora il passato. La maggioranza delle persone ne ha, e molte lasciano che interferiscano nelle nuove relazioni, ricreando così le stesse dinamiche non sane ogni volta o dubitando pregiudizialmente del nuovo partner.

Quarto: attenta alle accuse. Molte ferite che danneggiano le relazioni possono essere curate, o addirittura evitate, se la coppia impara semplicemente come comunicare onestamente e in modo efficace. Per prima cosa bisogna affrontare un argomento spinoso senza mettere l’altro sulle difensive (o, ancora peggio, tirandone fuori l’aggressività). Inizia mettendo da parte qualunque tipo di accusa: impara a esprimere ciò che “senti” (ad esempio, “Mi sento impaurita quando stai fuori fino a tardi senza dirmi dove sei e quanto tempo resterai lì”) piuttosto che ciò che “temi” (“Sono preoccupata che tu mi stia tradendo”), che può avere l’effetto di uno schiaffo sul viso.

Top